Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 24 Settembre 2015

"Se7en" di David Fincher ha ormai 20 anni. Per celebrarlo, ecco alcune curiosità che forse non sapevate sulla pellicola. Ad esempio, ci credereste che Michael Stipe, il cantante dei R.E.M, fu considerato per il ruolo di John Doe?

Se7en

Siamo sempre più vecchi, e gli anni novanta sempre più lontani. Pensate un po', Se7en di David Fincher ha ormai 20 anni! Pare incredibile, ma forse non ce ne siamo accorti per il semplice motivo che è uno di quei film che parrebbero addirittura migliorare col tempo, mantenendo intatta la proprio forza espressiva, potenza e modernità. Insomma, uno vede la pellicola oggi, e potrebbe benissimo pensare che sia stata realizzata l'altro ieri. Per festeggiare questo importante traguardo, ecco alcune curiosità che forse non sapevate sul film:

- Diversi i registi inizialmente coinvolti nel progetto, da Guillermo Del Toro a David Cronenberg. Per un motivo o l'altro, però, finirono tutti per lavorare su altre pellicole. Meno male che poi arrivò Fincher!

- Inizialmente, il ruolo del Detective David Mills (andato poi a Brad Pitt) fu offerto a Denzel Washington, che rifiutò. Successivamente, la produzione pensò invece a Sylvester Stallone, ma pure lui non era disponibile. Chiaro che entrambi si sarebbero pentiti amaramente della propria decisione. 

- Gwyneth Paltrow nelle vesti di Tracy Mills fu invece la prima scelta di Fincher. L'attrice, però, non ne voleva proprio sapere, motivo per cui il regista dovette convincere Pitt (all'epoca fidanzato con la Paltrow) a persuaderla. Missione compiuta!

- I produttori della New Line volevano inizialmente cambiare il finale. A minacciarli, Brad Pitt in persona, che si disse pronto a tirarsi fuori dal progetto se l'epilogo fosse stato modificato.

- Prima dell'inizio delle riprese, Kevin Spacey (che interpreta John Doe) chiese a Fincher se dovesse radersi i capelli a zero. Il regista gli rispose: “Se lo fai tu, lo farò anch'io”. E fu così che entrambi girarono la pellicola da pelati.

- Precedentemente a Kevin Spacey, pensate un po', per il ruolo di John Doe fu addirittura considerato Michael Stipe, il vocalist dei R.E.M! Sì, quelli di Losing My Religion ed Everybody Hurts.

- Lo sceneggiatore Andrew Kevin Walker scrisse la sceneggiatura nel corso di due anni, mentre, squattrinato, lavorava come commesso in un negozio di musica.

[Leggi anche: "Quei bravi ragazzi" di Martin Scorsese compie 25 anni: ecco alcune curiosità sul film]

- Il film ricevette una denuncia da parte di un fotografo i cui lavori sono apparsi sullo sfondo dell'appartamento di John Doe. Il caso, però, andò in favore della produzione.

- La musica che sentiamo nella scena in cui Morgan Freeman (che interpreta il detective Somerset) si trova in libreria deriva dalla colonna sonora che Howard Shore ha composto per Fuori Orario di Martin Scosese. Casualità od omaggio?

- Ad esattamente 7 minuti dall'inizio del film, Somerset riceverà la prima telefonata che darà il via agli efferati omicidi. Ad esattamente 7 minuti dalla fine del film, Somerset dirà a Mills: “Lui vincerà”, riferendosi a John Doe.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box