Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 13 Luglio 2015

Degli imperdibili film estivi tra spiagge, sole cocente e belle ragazze in bikini? Ecco i nostri consigli, da "Spring Breakers - Una vacanza da sballo" di Harmony Korine a "Y tu mamá también - Anche tua madre" di Alfonso Cuarón

Spring Breakers

Film estivi tra sole, spiagge e belle donzelle? Ce ne sono sicuramente migliaia, ma ecco i primi titoli cool che ci vengono in mente. 

Imperdibile è ad esempio Spring Breakers – Una vacanza da sballo, delirio lisergico firmato da Harmony Korine, che per l'occasione ha radunato le ex stelline Disney Vanessa Hudgens e Selena Gomez portandole in un frenetico caos fatto di sesso, droga, musica dubstep e pazzia collettiva. Opera pop e multicromatica, Korine concepisce un racconto di formazione senza formazione: i corpi sudano sensualmente sotto il sole cocente, mentre le vibrazioni di Skrillex penetrano i timpani e James Franco si concia come un gangsta hip hop in stile Snoop Dog. Momento top? Le nostre protagoniste che si mettono a cantare Everytime di Britney Spears; lei sì, ultima vera icona della decadenza giovanile più trash. 

Per chi fosse in cerca di emozioni più sanguinose, ecco invece Piranha 3D, remake del cult firmato da Joe Dante nel 1978. Stavolta il timone passa ad Alexandre Aja (già autore del brutale Alta tensione), che decide di spingere il pedale sul lato sexy. Basti per tutte la scena delle due ragazze ad amoreggiare sensualmente sotto l'acqua, preparando il mood prima della tempesta di splatter. Quando arriveranno le famigerate creature, infatti, il cineasta non ci risparmierà proprio nessun dettaglio grafico, tra arti squartati e pozze di emoglobina. Due gli eccellenti camei: da una parte, Richard Dreyfuss, storico protagonista di Lo squalo di Steven Spielberg; dall'altra, il principino dell'horror Eli Roth, qui nei panni di un conduttore particolarmente interessato alle tette. 

Cambiando genere, da vedere assolutamente è anche Y tu mamá también - Anche tua madre, coming of age messicano realizzato da Alfonso Cuarón nel 2001. Al centro della narrazione, due ragazzi e il loro rapporto con una donna attraente più grande, consumato in un viaggio on the road fatto di sesso, amicizia, e bagni al mare. Insomma, un ménage à trois che però ben presto si rivela un addio all'adolescenza: i volti di Gael Garcìa Bernal e Diego Luna sono perfetti, e a Cuarón va il merito di un'atmosfera perennemente sospesa tra tenerezza e malinconia, malizia e innocenza. 

[Leggi anche: Visioni eccentriche: Film con scene di sesso che lasciano cicatrici nel cervello]

Per finire, siccome da queste parti abbiamo un debole per i b-movie, ecco Surf Nazis Must Die, tra i titoli più apprezzati della mitica Troma. Ed essendo un prodotto della casa di produzione più crazy del pianeta, non potevano ovviamente mancare le ragazze discinte, affiancate per l'occasione da una banda di nazisti californiani e appassionati di surf. Come potete immaginare, a seguire saranno le tipiche trovate impazzite, tra umorismo folle e demenzialità sull'orlo dell'inimmaginabile. Un esempio? La tavola da surf con annessa motosega! 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box