Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 16 Novembre 2014

Altro che "Interstellar": A Febbraio uscirà una nuova versione homevideo di "Gravity", capolavoro di Alfonso Cuarón. Tra gli extra, la possibilità di vedere il film senza colonna sonora, in modo da amplificare ulteriormente la potenza delle immagini

Gravity

Per chi scrive, uno degli errori fatali dell'Interstellar di Christopher Nolan è aver fatto un film ambientato nello spazio facendo finta che Gravity di Alfonso Cuarón non fosse mai esistito. L'autore di Inception ha infatti precedentemente dichiarato di non aver visto Gravity, per paura di farsi poi influenzare dalla geniale pellicola del cineasta messicano. E ha fatto dannatamente male, dato che è una di quelle opere da cui non si torna indietro, esattamente come il 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick.

D'accordo, Interstellar ha ambizioni concettuali molto più alte, tra buchi neri e (discutibili) teorie scientifiche che implicano tematiche esistenziali come vita morte e resurrezione; eppure, Gravity ha decisamente il privilegio di aver mostrato lo spazio come non l'avevamo mai visto prima d'ora: nella sua assoluta profondità immaginifica, merito di un 3d mai usato così bene e di un virtuosismo registico da far studiare nelle scuole di cinema. Ingenuo non farci i conti se vuoi fare un film nello spazio, e poco conta se dopo hai persino il formato cool in IMAX 70mm, dato che l'impatto estetico sarà forzatamente inferiore, più piatto e vecchio.

Un'altra delle accuse mosse da alcuni critici a Interstellar è poi l'uso ridondante delle musiche di Hans Zimmer. La stessa cosa può forse dirsi di Gravity? Ebbene, l'occasione per verificare è arrivata, dato che in Febbraio ne uscirà una versione in dvd e bluray che includerà, tra i propri extra, una versione della pellicola senza la colonna sonora composta da Steven Price. Il risultato, con tutta probabilità, sarà un amplificamento della potenza delle immagini, le quali rimangono sempre e comunque il punto focale dell'opera, senza contare la suspense che si creerà con il risucchiante silenzio dello spazio siderale. E Interstellar, chissà come sarebbe senza Zimmer? Siamo sicuri che avrebbe il medesimo impatto anche senza le musiche?

[Leggi anche: Interstellar di Christopher Nolan: Ecco alcune curiosità che forse non sapevate]

Nel dubbio, ricordiamo che Gravity, presentato in anteprima mondiale al Festival di Venezia 2013, fu un autentico successo di pubblico e critica. I premi non si contano, a inziare dai 7 Oscar tra cui la Miglior Regia a Cuarón, mentre le pubblicazioni internazionali più importanti si sono prostrate ai piedi della pellicola, facendole guadagnare il massimo dei voti (100) su Hollywood Reporter, Time, The Telegraph, Variety, Rolling Stone, Village Voice, USA Today, Wall Street Journal, New York post e tanti altri. Se dunque volete rivedere questo capolavoro fantascientifico nella nuova versione senza musiche, non rimane che attendere il suo arrivo all'inizio del prossimo anno. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box