Ritratto di Redazione
Autore Redazione :: 3 Settembre 2016

Quando pensiamo a Federico Fellini spesso immaginiamo alcune sequenze dei suoi film più famosi. Ma il grande regista iniziò con Cesare Zavattini, uno dei padri del Neorealismo, firmando il cortometraggio "Agenzia matrimoniale"

Agenzia matrimoniale

Quando pensiamo a Federico Fellini spesso immaginiamo alcune sequenze dei suoi film più famosi. Ma il grande regista iniziò anche con Cesare Zavattini, uno dei padri del Neorealismo, firmando il cortometraggio Agenzia matrimoniale.

Si trattava del film ad episodi Amore in città, e Zavattini gli chiese di girarlo come se fosse una inchiesta giornalistica "per assecondare l'effetto realistico di documenti drammatici, ma per la verità inventati di sana pianta".

Ma ancora più incredibile e illuminante appare la dichiarazione di Fellini a proposito: "Poiché Zavattini mi dava quest'opportunità, stabilii di girare un cortometraggio nello stile più neorealistico possibile con una storia che in nessun caso poteva essere vera, neanche neo-vera. Pensavo: Cosa farebbero James Whale e Tod Browning se dovessero girare FrankensteinDracula in stile neorealistico? E così nacque Agenzia matrimoniale. (tratto da Fabrizio Borin, Carla Mele, Federico Fellini, Gremese Editore). 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box