Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 23 Settembre 2014

Da sette bobine del 1913 prende vita un docu-film decisivo per identificare un nuovo primato: il primo film della storia con attori di colore. Nel raw footage anche behind-the-scenes fondamentali per i rapporti di produzione tra neri e bianchi

Primo film della storia con attori neri - Bert Williams

Il MoMA assicura che si tratti del più vecchio filmato esistente circa un lungometraggio con un cast di colore. Questo (proto)-film afroamericano ha dovuto aspettare molti decenni negli archivi del Museo dell'Arte Moderna di New York sotto forma di sette polverose bobine targate 1913, prima che uno studio approfondito durato anni ne convalidasse il valore. Si tratta di un raro ritratto della middle-class afroamericana di un momento storico in cui linciaggi e immagini di stereotipi sui neri erano all'ordine del giorno.

Il valore aggiunto è la presenza di Bert Williams, la prima superstar afroamericana di Broadway. L'attore compare con il volto dipinto di nero - tipico nella resa del 'negro' nella cinematografia del tempo - in un film muto senza titolo a fianco di vari attori appartenenti alla scarsamente documentata comunità di performer di Harlem, proprio all'alba dell'esplosione artistica del noto quartiere. Altro aspetto notevole è la presenza, nel footage, di numerosi behind-the-scenes sulle interazioni tra questi attori e i registi. Il MoMA organizza una mostra circa il lavoro, chiamata 100 Years in Post-Production: Resurrecting a Lost Landmark of Black Film History, che debutterà il 24 ottobre per proporre estratti e frame del film. Sessanta minuti di filmato restaurati saranno poi mostrati l'8 novembre in occasione del festival annuale dedicato alla conservazione dei film To Save and Project.

Nel film si registra anche la più lunga scena mai registrata su pellicola di danza afroamericana vernacolare, la Cakewalk, nel caso particolare. Jacqueline Stewart, studiosa alla University of Chicago, dichiara che "per la prima volta un footage di un film mai uscito dà veramente una panoramica all'interno delle dinamiche di produzione. Si tratta di una produzione interrazziale, ma non nella maniera in cui i docenti hanno finora discusso circa i primi film della storia del cinema, cioè dove i filmmaker di colore dovevano fare affidamento sull'esperienza e sul denaro di quelli bianchi. Qui vediamo una sorta di negoziazione". Nel film ci sono tre registi, uno nero e due bianchi.

Il filmato è in formato 35mm ed era un raw footage per una commedia romantica che avrebbe dovuto durare dai 35 ai 40 minuti, titoli compresi. Williams deve competere con altri due pretendenti per conquistare un'elegante lady interpretata da Odessa Warren Grey. Il bacio tra i due non può che essere il primo bacio della storia tra due attori americani, come notevole è il 'dietro le quinte' dove a Williams viene applicato il trucco nero sul viso. Le bobine facevano parte di una collezione di 900 negativi mai stampati provenienti dalla defunta compagnia Biograph di New York, acquistati dal curatore del MoMA nel 1939. Nel 1976 fu fatto notare pubblicamente che Williams era nei filmati e nel 2004 la ricerca ha preso piede: un team di esperti ha studiato le immagini attraverso un confronto comparato con giornali del tempo come il periodico Moving Picture World e il The New York Age di Harlem per identificare attori e registi. Utili sono state anche locandine e foto d'epoca.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box