Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 27 Agosto 2015

Il cineasta messicano Arturo Ripstein riceverà un premio speciale durante il Festival di Venezia 2015, il quale intende celebrare i 50 anni d'attività del maestro

Arturo Ripstein

Dopo il Leone d'oro alla carriera a Bertrand Tavernier e il Glory to the Film-maker Award a Brian De Palma, il Festival di Venezia 2015 annuncia un altro riconoscimento speciale che consegnerà durante la Mostra prevista dal 2 al 12 settembre. Ad essere onorato sarà il cineasta messicano Arturo Ripstein, che nel corso della sua lunga carriera ha avuto l'opportunità di lavorare con altri grandissimi come Luis Buñuel e Gabriel García Márquez. Numerosi gli eventi in cui ha partecipato negli anni, dai festival di Cannes e Chicago a Guadalajara e Mosca, passando per Busan, San Sebastian e il Sundance. Di certo però, nonostante abbia già molti trofei da esibire nel proprio ufficio, Ripstein non disdegnerà di riceverne un altro dal suo amato lido, posto che ha già bazzicato diverse volte.

Spiega Alberto Barbera, direttore artistico della Mostra: “Arturo Ripstein è il regista più vitale, tenace e originale della generazione che esordì a metà degli anni Sessanta, erede dell’epoca d’oro del cinema messicano di studio e precursore della nuova generazione di autori contemporanei come Carlos Reygadas, Guillermo del Toro e Nicolas Pereda, ciascuno dei quali, a modo suo, riconosce il debito profondo contratto con la sua opera. In capo ai tanti film indimenticabili, la maggior parte dei quali scritti a quattro mani con Paz Alicia Garciadiego, Ripstein ha dato vita a un universo inquieto e doloroso, popolato di personaggi pateticamente in bilico sull’orlo di un abisso nel quale sono destinati a precipitare. La singolare commistione di bellezza e brutalità, compassione e violenza, ironia e melanconia, conferisce al suo cinema una dimensione del tutto personale, che affonda le radici nella tragedia popolare e nelle suggestioni del melodramma, sapientemente rielaborate”.

[Leggi anche: Festival di Venezia 2015: Ritorna la Sala Web per gli spettatori da casa]

Per l'occasione, durante la cerimonia programmata la sera del 10 settembre, il regista riceverà una targhetta celebrativa. Successivamente, sarà poi proiettata, in anteprima mondiale, la sua nuova pellicola, La calle de amargura, in cui recitano, tra gli altri: Alberto Estrella, Silvia Pasquel, Arcelia Ramìrez, Patricia Reyes Spindola e Alejandro Suarez. E chi potrà mai consegnargli il riconoscimento in mano? Noi scommettiamo ovviamente sul suo connazionale Alfonso Cuarón, presente in laguna come capo-giuria del concorso ufficiale. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box