Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 27 Novembre 2014

"Blade Runner 2" è decisamente uno dei sequel più attesi dalla comunità cinefila. Ora, l'ultima notizia è che non sarà più diretto da Ridley Scott, il quale si limiterà al ruolo di produttore. Presente invece Harrison Ford, ma solo verso la fine

Blade Runner

Sarà per via dei suoi tantissimi impegni, oppure per la paura di rimettere mano ad una delle sue pellicole più celebri, sta di fatto che Ridley Scott ha annunciato che non dirigerà più il sequel di Blade Runner, pellicola fantascientifica del 1982 diventata un autentico cult, grazie anche al carisma di un Harrison Ford malinconico cacciatore di replicanti in un futuro visionario e dark. I fan possono comunque stare tranquilli, in quanto il seguito si girerà comunque (presumibilmente l'anno prossimo), ma il suo regista originale si limiterà al ruolo di produttore. Insomma, mira dell'autore è forse inseguire la medesima prassi di George Lucas, che diresse il primo Star Wars lasciando poi il timone ad altri cineasti. Ora sorge solo il dubbio: chi potrà raccogliere questa ricca eredità?

Scott non ha perso l'occasione di dare ulteriori anticipazioni sull'atteso sequel, come la conferma del ritorno di Harrison Ford, ovvero Rick Deckard, che però vedremo solamente a partire dal terzo tempo, in un ruolo limitato. Il protagonista, dunque, sarà decisamente un altro, magari un attore più giovane. La sceneggiatura è pronta, e non ci rimane che attendere ulteriori dettagli sul nuovo staff artistico.

[Leggi anche: I migliori film di fantascienza. Cinema da un altro pianeta]

Nel frattempo, Ridley Scott è stato annunciato come recipiente del Premio alla Carriera da parte della Visual Effects Society, Società degli Effetti Visivi che lavora sulle nuove tecnologie del cinema statunitense. Tra i precedenti vincitori del riconoscimento: George Lucas, Steven Spielberg, James Cameron e Robert Zemeckis. Uscirà invece il 15 Gennaio il nuovo blockbuster dell'autore, Exodus – Dei e Re, grande racconto biblico con protagonisti Christian Bale, Aaron Paul, Ben Kingsley e Sigourney Weaver. Tra i suoi prossimi progetti, un film fantascientifico con Matt Damon, il sequel di Prometheus, e addirittura una mini-serie televisiva, The Hot Zone, adattamento del thriller scritto da Richard Preston ormai vent'anni fa. Infine, per i più nostalgici, ricordiamo che il Blade Runner originale tornerà in versione Director's Cut nelle sale britanniche a partire dal 3 Aprile 2015: se state pianificando un giro a Londra, ora sapete quando andare. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box