Ritratto di Claudio Mundo
Autore Claudio Mundo :: 17 Aprile 2015

Sabato 18 aprile, presso il Palazzo di Città di Palermo, la regista tedesca Margarethe von Trotta sarà insignita della cittadinanza onoraria. Si impegnò con "Il lungo silenzio" dopo le morti dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

La regista tedesca Margarethe von Trotta

La città di Palermo insignisce della cittadinanza onoraria la regista tedesca Margarethe von Trotta, e lo fa sabato 18 aprile (h.15.30) presso l’Aula Consiliare del Palazzo di Città. La cerimonia di conferimento dell’onorificenza si terrà alla presenza della regista, del sindaco Leoluca Orlando e dell’assessore alla Cultura Andrea Cusumano; oltre ai rappresentanti delle istituzioni, vi sarà la partecipazione della direttrice del Goethe-Institut Palermo, Heidi Sciacchitano, e della sceneggiatrice e regista Pina Mandolfo, del Comitato PiùDonnePiùPalermo. Alla cerimonia a Palazzo di Città sarà presente anche Felice Laudadio, produttore e sceneggiatore di Il lungo silenzio.

“Il Comune di Palermo - si legge nella motivazione della cittadinanza onoraria - intende onorare Margarethe von Trotta per l'impegno da Lei mostrato all'indomani delle stragi e testimoniato con il pluripremiato Il lungo silenzio. Colpita profondamente dall'uccisione dei magistrati Falcone e Borsellino, diede subito corso alla messa in scena di un film portatore di un messaggio di legalità e di giustizia. Il film, dopo il grande coinvolgimento del pubblico nell'anteprima palermitana del marzo 1993, fu subito richiesto da molte sale cinematografiche italiane e poi misteriosamente respinto. Regista coraggiosa e lungimirante, con quel lavoro aveva individuato e denunciato, quella che ancora oggi è una piaga del nostro Paese: la connivenza tra poteri politici e poteri criminali.”

[Leggi anche: Recensione di La trattativa | Sabina Guzzanti racconta la lunga amicizia tra Stato e Mafia]

Dopo la cerimonia, alle 19.00 al Cinema De Seta (ai Cantieri Culturali alla Zisa), Margarethe von Trotta darà il via alla retrospettiva a lei dedicata dal Goethe-Institut Palermo e dal Comitato PiùDonnePiùPalermo, con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune. Il titolo della rassegna è Le donne di Margarethe. Il primo film introdotto sarà Vision, mai distribuito nelle sale italiane. von Trotta si impose come regista tra quella compagine di grandi autori che, negli anni 70, furono i protagonisti del Nuovo Cinema Tedesco. Durante la sua carriera, ha ricevuto numerosi riconoscimenti come quattro Golden Globe, due David di Donatello, un Leone d’Oro.

Di seguito il programma completo:

Sabato 18.04. | ore 15.30 Palazzo di Città | Aula Consiliare Cerimonia di

Conferimento della Cittadinanza Onoraria a Margarethe von Trotta
 

Sabato 18.04. | ore 19.00 Cinema Vittorio De Seta | Cantieri Culturali alla Zisa

Ingresso libero

Apertura della rassegna. Intervengono Il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando L’Assessore alla Cultura

Andrea Cusumano La Regista Margarethe von Trotta Pina Mandolfo, Comitato

PiùdonnepiùPalermo, Heidi Sciacchitano, Direttrice del Goethe-Institut Palermo

Rinfresco. In degustazione i vini dei vulcani “Tasca”

Ore 19.30 Vision (Vision, Aus dem Leben der Hildegard von Bingen, Germania/Francia, 2009, 110’,

vers. orig. con sott. ita)
 

Domenica 19.04. Ore 18.30 Il caso Katharina Blum (Die verlorene Ehre der Katharina Blum,

Germania Rft, 1975, 106’, vers. ita)
 

Lunedì 20.04. Ore 18.30 Il secondo risveglio di Christa Klages

Ore 20.30 Sorelle – L’equilibrio della felicità
 

Mercoledì 22.04. Ore 18.30 Lucida follia (Heller Wahn, Germania Rft, 1983, 105’, vers. ita)

Ore 20.30 Rosa L. (Rosa Luxemburg, Germania Rft/Cecoslovacchia, 1986, 123’, vers. orig. sott. ita)
 

Venerdì 24.04. Ore 18.30 Paura e amore (Fürchten und Lieben, Germania Rft/Italia/Francia, 1988,

113’, vers. ita)

Ore 20.30 Il lungo silenzio (Zeit des Zorns, Italia/Germania/Francia, 1993, 93’, vers. ita)
 

Domenica 26.04. Ore 18.30 Rosenstrasse (Germania/Olanda, 2003, 133’, vers. orig. con sott. ita)

Ore 20.30 Hannah Arendt (Germania/Francia/Israele, 2012, 109’, vers. orig. con sott. ita)

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box