Abbonamento Annuale Completo al canale di informazione libera

Ritratto di Luca Carbonaro
Autore Luca Carbonaro :: 29 Settembre 2016

Anche la Turchia ha scelto la propria candidatura agli imminenti Oscar 2017. Sarà "Cold of Kalandar", la nuova pellicola di Mustafa Kara, a rappresentare il Paese alla celebre cerimonia annuale

Cold of Kalandar

La Turchia ha annunciato, in data odierna, che la nuova pellicola di Mustafa Kara, Cold of Kalandar, rappresenterà ufficialmente il Paese agli Oscar 2017 nella candidatura di miglior film straniero. La trama ruota attorno ad una famiglia impoverita che cerca di mantenersi vivendo sulle fredde montagne della Turchia del nord.

La selezione è stata effettuata da una giuria interna al ministero della cultura turca ed è un fatto davero significativo dal momento che il Paese sta vivendo una fase di spaccatura politica e di rivolte popolari. La pellicola, infatti, è vista da molti come una forte critica sociale alla Turchia e contrasta molto con la visione di grande potenza economica, da parte dell'attuale presidente Erdogan.

[Leggi ancheIl Brasile sceglie "Little Secret" per la candidatura agli Oscar, è subito polemica]

Cold of Kalandar è stata apprezzata in numerose parti del mondo, in particolar modo in Giappone dove, in occasione del Tokyo Film Festival, ha vinto il premio di miglior pellicola ed è valso a Mustafa Kara il riconoscimento di miglior regista.

Vi ricordiamo, inoltre, che in questa settimana molti altri Paesi medio-orientali hanno scelto la propria pellicola per gli Oscar. Il Sud Africa ha selezionato il dramma di Daryne Joshua, Noem My Skollie: Call Me Thief, l'Iran ha scelto The Salesman di Asghar Farhadi, e la Tunisia ha scelto As I Open my Eyes di Leyla Bouzid. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box

Per condividere o scaricare questo video: TV Animalista