Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 7 Agosto 2015

Ancora consigli di recitazione per aspiranti attori, stavolta, da alcuni dei più rinomati nomi dell'industria hollywoodiana di oggi, dalle attrici Premio Oscar Lupita Nyong'o e Marion Cotillard, agli altrettanto lanciati James Franco e Sam Rockwell

James Franco

Ancora consigli per aspiranti attori, stavolta, da alcuni dei più rinomati nomi dell'industria hollywoodiana di oggi, dalle attrici Premio Oscar Lupita Nyong'o e Marion Cotillard, agli altrettanto lanciati James Franco e Sam Rockwell. Tirate fuori i taccuini e prendete attentamente appunti:

“Come attori, diventate un esperto del ricominciare. Ogni singolo ruolo porta con sé una dose d'ignoranza e insicurezza, quindi dovete avere un approccio di curiosità e umiltà. Sono sempre nervosa, nonostante le innumerevoli volte in cui ho fatto questo. Cerco di ricordarmi che lo faccio perché ci tengo e m'importa. Steve (McQueen) direbbe: 'Fallisci, e poi fallisci meglio!'”
-Lupita Nyong'o

“Costruire qualcosa con una squadra ti fa sentire a casa. Non è che da solo tu non costruisca qualcosa, ma essere un attore è un'esperienza molto isolante. Per questo amo lavorare con gli altri, amo le collaborazioni”.
-Robin Wright

“Non potete provare a prendere il lavoro. Andate lì e basta, divertitevi e interpretate la parte. Questo è ciò che vendo. Se volete comprarlo, bene. Se avete qualche modifica da propormi, allora farò alcune modifiche, ma questo è principalmente ciò che vorrei fare. Questa è l'attitudine, una sorta di attutidine da 'fanculo'. Non 'fanculo a te', ma 'fanculo in generale'”.
-Sam Rockwell

“Quando oggi faccio delle audizioni, le prendo come se fossero già le prove generali. Le tratto come se avessi già la parte e la sto solo provando”.
-Amy Schumer

“La cosa da evitare è quell'atteggiamento da mendicanti sul cancello, come se voi foste una persona senza potere, il povero giovincello impacciato che vorrebbe una mollica della torta. Ad un certo punto, dovete farvi forza e dire: 'Sapete, sono bravo'”.
-Michael Emerson

“Per Due giorni, una notte, ho preparato il mio personaggio scrivendo la sua storia precedente. Ho scritto delle scene che avrei potuto usare più tardi, quando avessi avuto bisogno di un supporto per iniziare a piangere dal nulla. Avevo bisogno di costruire una storia strutturata che potessi utilizzare per raggiungere un'emozione piuttosto che un'altra”.
-Marion Cotillard

“Studiate teatro, che il teatro è il più grande allenamento che potreste mai avere”.
-Keith David

[Leggi anche: Preziosi consigli di recitazione da parte di alcuni grandi attori e docenti]

“Andare alle audizioni è come uscire con i ragazzi mentre sei una teenager. Passi così tanto tempo a chiederti a che cosa stiano pensando. Ma non stanno pensando a niente! Non stanno pensando a te!”
-Michaela Watkins

“Quando preparo un personaggio, lo faccio col regista. Lo vedo come una creazione non solo mia, ma anche del regista. E gli do credito: se faccio una bella performance, do il 50% del merito al regista. Questa è la maniera per lavorare in un medium che richiede collaborazione”.
-James Franco

“Non forzatevi in qualche archetipo recitativo pensato da un regista e tradotto da un responsabile di casting. Se avete una lettura particolare del personaggio, allora andate col vostro punto di vista personale, perché non avrebbe senso andare con un punto di vista esterno”.
-Timothy Simons

Categorie generali: 

Facebook Comments Box