Ritratto di Rita Andreetti
Autore Rita Andreetti :: 15 Novembre 2015

A metà tra la manovra commerciale e l’omaggio da fan sfegatati, l’Agenzia Spaziale Cinese sta costruendo un robot esageratamente simile ad Iron Man

Xiaotian

Quando i sogni diventano realtà, quando la follia si tramuta in possibilità, con molta probabilità succede in Cina. La China Aerospace Science and Technology Corporation, l'azienda aerospaziale di Stato, ha svelato con grande fierezza la messa a punto di un robot, vero, largamente somigliante all’alterego di Tony Stark, Iron Man.

Le intenzioni dell’Agenzia sono molto serie: questo automa sarà capace di viaggiare veramente nello spazio, di frequentare ambienti ostili all’essere umano, sopportare temperature impossibili, l’assenza di gravità e quant’altro all’uomo è ancora negato.

Il robot riproduce perfettamente i colori di Iron Man e richiama anche il logo di Stark stesso. Pare tuttavia non sia ancora dotato di arc reactor… La forma della testa pare più di stile anni Settanta, con una mandibola triangolare che richiama piuttosto un C-3PO.

Xiaotian, questo il nome dell’androide, che significa letteralmente “piccolo cielo”, è provvisto di braccia flessibili e mani la cui mobilità gli permette una gran varietà di movimenti. Pare tuttavia che Xiaotian non sarà invitato alla prossima missione su Marte prevista per il 2020, della quale la Cina ha annunciato la lavorazione contestualmente alla presentazione pubblica di Piccolo Cielo. Ma se non su Marte, da qualche parte andrà, vista anche la sua predisposizione all’allunaggio e a tutte le altre funzioni di cui sopra.

[Leggi anche: Iron Man contro Hulk in un nuovo filmato di "Avengers: Age of Ultron"]

La scelta di lanciare questa meraviglia tecnologica avrebbe ancor di più colto nel segno se fosse coincisa con la campagna marketing di Robert Downey Jr. sebbene, col senno di poi, Iron Man 3 non abbia avuto tutte queste difficoltà a conquistare il pubblico cinese, con svariati record messi a segno nel botteghino per il 2013: 121 milioni di dollari per Iron Man 3, dove Avengers ha raggiunto i 320 milioni, ovviamente solo su territorio cinese.

Xiaotian non è il primo robot nel suo genere, gli USA hanno già elaborato Robonaut con mobilità e funzioni altrettanto prestanti. Tuttavia, probabilmente, è il primo a puntare così smaccatamente ad un idolo delle folle, non si sa se per sfida, manie di onnipotenza o per semplice omaggio allo sci-fi del ventunesimo secolo.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box