Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 1 Dicembre 2015

Sapevate che, inizialmente, a dirigere la seconda trilogia di "Star Wars" non doveva affatto essere George Lucas? Infatti, per l'arduo compito lui avrebbe preferito Steven Spielberg, Robert Zemeckis o Ron Howard!

Star Wars

Proprio recentemente, George Lucas ha confermato che non dirigerà mai più un capitolo di Star Wars, spiegando come “tutto ciò che sanno fare quando fai un film è criticarti”. E in fondo, come biasimarlo? Quando La minaccia fantasma usci nelle sale, infatti, l'accoglienza da parte della stampa è stata tutt'altra che eccellente, con diverse stroncature arrivate da rinomate pubblicazioni come Slant Magazine, Los Angeles Times, Washington Post, Newsweek, Slate e Village Voice. Tutto questo, senza contare le lamentele di molti fan rimasti delusi dal prequel.

Eppure, sapevate che, inizialmente, a dirigere la seconda trilogia non doveva essere affatto Lucas? Infatti, già come in L'impero colpisce ancora e Il ritorno dello Jedi, il regista voleva rimanere solamente in veste di produttore, lasciando la cinepresa ad altri. E chi avrebbe voluto alla guida del progetto? Beh, dei nomi di assoluto spicco nel panorama hollywoodiano, niente di meno che Steven Spielberg, Robert Zemeckis e Ron Howard! Tre autori, ognuno diverso dall'altro, che di certo avrebbero potuto usare il proprio talento in nome della mitica saga creata nel 1977.

Purtroppo per Lucas però, nessuno dei nomi che voleva ha accettato l'invito. Il motivo? Una certa ansia nell'entrare in un franchise così leggendario e amato dalla massa popolare. Rischiosissimo, infatti, rispondere ad un'attesa così sfavillante e un hype così carico. Sia per Spielberg che per Zemeckis e Howard, solamente un uomo poteva prendersi la responsabilità: proprio George Lucas. 

[Leggi anche: Per colpa delle critiche, George Lucas non intende mai più girare uno "Star Wars"]

Che questa “forzatura” possa dunque aver contribuito alla semi-delusione dell'Episodio I? Che Lucas possa averci lavorato sopra controvoglia e costretto solamente dalle circostanze? Probabilmente, non lo sapremo mai. Ora però, il fardello è passato invece alle spalle di J. J. Abrams: riuscirà il rinomato autore a non deluderci con l'imminente arrivo de Il risveglio della forza? Per saperlo con certezza, non rimane che attendere il 16 dicembre!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box