Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 6 Marzo 2016

La star della tv americana si aggiunge al coro di attrici che denunciano di essere pagate molto meno rispetto ai loro colleghi uomini

Tina Fey

Succede spesso che denunciare un’ingiustizia non sia la cosa più facile da fare come tutti pensano, soprattutto se si è soli. Proprio per questo motivo esiste la solidarietà di classe, quel valore che a volte viene oscurato da inutili arrivismi, ma che in altri contesti può aiutare a far valere le proprie posizioni. Sembra che qualcosa del genere stia accadendo anche nel mondo del cinema riguardo la questione femminile. Dopo Jennifer Lawrence, Charlize Theron e le recenti dichiarazioni di Amy Adams infatti, una nuova voce si è aggiunta al coro di proteste di tutte quelle attrici che costantemente vengono pagate molto meno rispetto ai loro colleghi maschi.

Questa volta si tratta di un personaggio televisivo molto popolare in America, attrice, autrice e comica nota per le sue interpretazioni in Mean Girls e all’interno del Saturday Night Live durante il quale – tra le altre cose – ha più volte proposto l’imitazione di Sarah Palin.

In un’intervista rilasciata in occasione dell’uscita americana di Whiskey Tango Foxtrot, film di Glenn Ficarra e John Requa in cui si narra l’esperienza della giornalista americana Kim Barker durante il suo periodo in Afghanistan e Pakistan nel 2002, la Fey ci ha tenuto particolarmente ad affrontare la questione femminile.

L’attrice si è detta indignata dal fatto che l’opinione pubblica – e in particolar modo la stampa – continui a chiederle cosa ne pensa di questo grande momento per la comicità femminile, dando per scontato che lei sia riconoscente per tutto quello che le sta accadendo solo per il fatto di essere donna. Mentre il problema grave è che nessuno ammette che i maschi continuano a ricevere compensi molto più alti anche per materiale di scarsa qualità, mentre una donna per farsi notare o raggiungere credibilità deve combattere contro innumerevoli ostacoli e pregiudizi.

[Leggi anche: Sara Bennett: la seconda donna a vincere l'Oscar per gli effetti speciali]

A stare dalla sua parte sicuramente ci sarà anche Lena Dunham, una delle personalità dello spettacolo (autrice, regista e interprete dell’esilarante serie Girls) più attente ai diritti delle donne. Per il momento non resta che aspettare Whiskey Tango Foxtrot per vedere se Tina Fey riuscirà a regalarci un’interpretazione degna dei suoi ruoli passati, siamo fiduciosi.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box