Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 26 Giugno 2015

Arriva finalmente in Italia "I ponti di Sarajevo", film collettivo che racconterà la città bosniaca dalle più diverse angolazioni. Tra i registi coinvolti: Jean-Luc Godard, Leonardo Di Costanzo, Vincenzo Marra, Ursula Meier e tanti altri

Godard

È arrivato un nuovo film in Italia che coinvolge il sommo Jean-Luc Godard e la maggioranza dei cinefili sembrerebbe non saperne nulla? Meno male che ci siamo noi di Farefilm a svegliare gli animi. Ebbene sì, è silenziosamente arrivato nei cinema italiani I ponti di Sarajevo, film collettivo focalizzato sulla città bosniaca, su ciò che ha rappresentato per la storia europea e su ciò che potrebbe incarnare ancora oggi. Oltre a Godard, sono nel progetto Leonardo Di Costanzo, Kamen Kalev, Isild Le Besco, Sergei Loznitsa, Vincenzo Marra, Ursula Meier, Vladimir Perisic, Marc Recha, Angela Schanelec, Aida Begic, Cristi Puiu e Teresa Villaverde. Insomma, una squadra eterogenea che potrà dunque offrire visioni, pensieri e approcci diversi. 

Ad aver voluto fortemente l'ensemble è Jean Michel Frodon, ex direttore dei Cahiers du cinéma, oggi professore di cinema e tra i critici più rispettati in Francia. Dichiara: “Ogni singola storia è differente e, a modo suo, unica. Inizialmente c'era solo una linea guida, ovvero non unificare ed omogeneizzare. Questi registi, amati e riconosciuti per i loro lavori precedenti, così originali e avvincenti per il mondo ma anche così diversi fra di loro, ora puntano i propri obiettivi verso Sarajevo”. 

[Leggi anche: Recensione di Adieu au langage - Addio al linguaggio | Vivido, distruttivo, rigenerante JLG]

Il film ha avuto la sua anteprima mondiale al Festival di Cannes 2014, per poi fare il giro del mondo in diversi festival tra cui Pesaro. Ora, grazie a Milano Film Network, l'omnibus arriva finalmente anche nelle nostre sale, seppur a piccole dosi, per lo più a singole proiezioni per città. Dopo Milano, dove è stato mostrato ieri, stasera 26 giugno toccherà al Cinema Pellico di Saronno (ore 20.45). A Roma sarà invece in programmazione dal 2 luglio al Cinema Alcazar; per l'occasione, ad introdurre l'opera sarà uno dei registi coinvolti personalmente dal collettivo, ovvero Vincenzo Marra. Altre date sono in via di definizione, e secondo quanto riportato dal portale Cineuropa, da settembre il film dovrebbe toccare anche città come Bologna, Firenze, Pordenone, Pisa, Pavia, La Spezia, Varese e altre. Per rimanere costantemente aggiornati, tenete d'occhio il sito ufficiale del distributore.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box