Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 23 Agosto 2015

Arriverà entro la fine dell'anno "Lost in the Pacific", definito "il primo sci-fi cinese parlato in inglese". Dirige l'operazione Vincent Zhou, che per l'occasione ha radunato un cast composto da Brandon Routh, Yuqi Zhang e Russell Wong

Lost in the Pacific

Dopo aver dimostrato al mondo di essere l'industria cinematografica più proficua del panorama (le ultime statistiche la danno ormai in cima al podio, avendo sorpassato gli Stati Uniti), adesso la Cina intende giocare ancora più in grande con Lost in the Pacific, definito il "primo sci-fi cinese parlato in inglese", e dunque destinato ai mercati internazionali. Attualmente in post-produzione, la pellicola, girata in 3D e ambientata nel 2020, racconterà di una lussuosa nave che, durante il tragitto, si troverà nei guai per colpa di una catastrofe apparentemente inspiegabile.

A dirigere l'operazione è Vincent Zhou, qui alla sua opera seconda dopo Last Flight, action thriller dell'anno scorso. Protagonista sarà invece Brandon Routh, noto per Superman Returns di Bryan Singer e per il ruolo di Ray Palmer nella celebre serie tv Arrow. Ad affiancarlo, tra gli altri, la bellissima Yuqi Zhang (già vista in All About Women di Tsui Hark e in Cj7 di Stephen Chow), Russell Wong, Bernice Liu e Mengjie Jiang. 
Ricchissima anche la crew tecnica, a iniziare dal premio Oscar Mark Paterson (Les Misérables, I figli degli uomini), a cui è stato dato il compito di ultimare il sonoro. Il montaggio audio, invece, vedrà in azione la coppia Kami Asgar / Sean McCormack, proveniente da rinomate opere come La Passione di Cristo di Mel Gibson, Hostel di Eli Roth e Benvenuti a Zombieland di Ruben Fleischer.

[Leggi anche: Il report 2014 dell'industria cinematografica globale conferma la Cina come leader]

Al momento, la Arclight Films sta facendo il giro degli eventi per vendere la pellicola a più nazioni possibili. Dopo lo scorso Festival di Cannes, dunque, la major farà tappa all'imminente Toronto Film Festival (10-20 Settembre), dove mostrerà ai compratori alcune scene in anteprima. Per adesso, Lost in the Pacific si è già guadagnato dei distributori in Vietnam, India, Filippine, Indonesia e Turchia.

Dichiara il regista Vincent Zhou: “Il film sarà una straordinaria esperienza visiva e uditiva, un'avventura unica nel suo genere, senza barriere linguistiche e dedicata agli spettatori di tutto il mondo”. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box