Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 13 Aprile 2015

Dopo aver vinto tutti i premi hollywoodiani su piazza con "Still Alice", Julianne Moore sta ora valutando la possibilità di recitare in "Can You Ever Forgive Me" di Nicole Holofcener, che racconterà la vera storia di Lee Israel, biografa bugiarda

Julianne Moore

È stata decisamente una stagione indimenticabile per Julianne Moore. Solo lo scorso maggio trionfava a Cannes come Miglior Attrice grazie a Maps to the Stars di David Cronenberg, battendo le due stra-favorite Juliette Binoche (Sils Maria) e Marion Cotillard (Due giorni, una notte). Qui interpretava un'impanicata attrice in una Hollywood raramente così cinica e covo di mostri; poi, il ruolo di una vita in Still Alice di Wash Westmoreland e Richard Glatzer, che da settembre in poi è diventato fenomeno inarrestabile sul fronte delle premiazioni. La nostra Julianne veste i panni di una professoressa di linguistica colpita da Alzheimer, e il risultato è l'en plein di trofei, dall'Oscar al Golden Globe, passando per il Sag e il Bafta.

Adesso che ha sistemato tutte le sue coppe, l'attrice si prepara finalmente ad approdare in una nuova avventura, e secondo Variety, sarebbe in negoziazione per Can You Ever Forgive Me, pellicola che racconterà la storia vera di Lee Israel, scrittrice che, trovatasi in difficoltà economiche, inizia a falsificare le memorie di defunte celebrità scrivendo false biografie. A dirigere l'operazione è Nicole Holofcener, recentemente passata nelle nostre sale con la commedia romantica Non dico altro, dove appariva per l'ultima volta il compianto James Gandolfini. La Fox Searchlight si occuperà invece della produzione; con loro, Anne Carey, che nel corso della sua carriera ha lavorato con rinomati autori come Ang Lee, Bill Condon, Pablo Larrain, Greg Mottola e altri. 

[Leggi anche: Julianne Moore come Marx: "Dio non esiste, è una sovrastruttura imposta"]

Che per la Moore possa essere un altro ruolo da Oscar? In attesa, ricordiamo che la talentuosa attrice sarà anche in Hunger Games: il canto della rivolta - Parte II, la cui uscita italiana è prevista il 19 Novembre. Poi, sono già in post-produzione Maggie's Plan di Rebecca Miller, dove la nostra affianca Ethan Hawke in una commedia ambientata a New York, e Freeheld di Peter Sollett, in cui invece condivide lo schermo con Ellen Page e Steve Carell. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box