Ritratto di Rita Andreetti
Autore Rita Andreetti :: 8 Settembre 2015

Dall’esperienza di Satine Film, ecco Satine Noir che si dedicherà anche, ma non solo, al film di genere

Si chiama Claudia Bedogni, è di Reggio Emilia, e qualche anno fa è stata la responsabile del successo di Re della Terra Selvaggia nei cinema italiani. Adesso inaugura una sezione della sua Satine Film, la Satine Noir, che porterà il film di genere nelle sale italiane, così come azione e thriller selezionati.

Su questa scia, il film di esordio scelto è Retribution, del regista spagnolo esordiente Dani de la Torre, ambientato sullo sfondo della tremenda crisi economica e sociale della Spagna. Il film ha di recente aperto a Venezia la sezione Venice Days, malgrado la scelta non abbia abbracciato l’approvazione di tutti.

Retribution racconta di Carlos, un dirigente di banca corrotto che rimane imprigionato sulla propria BMW insieme ai due figli, dopo aver ricevuto una tremenda minaccia per via telefonica. Un bombarolo ha piazzato delle cariche sotto i sedili e minaccia l’esplosione nel caso qualcuno dei tre si alzi. L’unico modo per fermare la detonazione è un cospicuo versamento sul conto del loro aguzzino entro poche ore. La sceneggiatura è curata dall’italiano Alberto Marini.

Auto che corrono e tensione quindi arriveranno nei teatri italiani la prossima primavera. Satin Noir ha acquisito il film proprio presso il Venice Film Market e si affianca quindi a Warner Bros. che distribuirà invece in Spagna.

La stessa Satine Noir ha opzionato anche i diritti per il remake italiano di Sarà il mio tipo? di Lucas Belvaux, una produzione franco-belga uscita nei cinema ad aprile per la stessa Satine Film.

La convinzione alla base di queste scelte, secondo Claudia Bedogni, è che il pubblico italiano sia un pubblico sensibile in cerca di altro “oltre ai pop-corn”. In effetti, il successo del 2013 Re della Terra Selvaggia comprova il talento selettivo della Bedogni, risultato dell’esperienza pregressa a Cinecittà Luce e della formazione ricevuta presso EMAM (European Master in Audiovisual Management).

[Ti potrebbe interessare: Recensione di Sarà il mio tipo? | Una love story eccessivamente parziale]

In prossima uscita per Satine Film, non a caso, è uno tra i vincitori a Cannes (premio Camèra d’Or, e non solo), César Augusto Acevedo e il suo Un mondo fragile, nei cinema dal 24 settembre. Ambientato in Colombia, il film parte da una storia di abbandoni e ritrovamenti familiari per voltarsi verso un problema ambientale drammatico di ben più largo respiro.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box