Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 5 Maggio 2014

Si svolgerà a Bologna, Venerdì 9 Maggio, "Liberare gli schermi, allargare il mercato", un nuovo incontro organizzato da AGPCI - Associazione Giovani Produttori Cinematografici Indipendenti per fare il punto sulla situazione distributiva in Italia

Cineteca di Bologna

Si terrà alla Cineteca di Bologna, il 9 Maggio, un nuovo incontro Sinergie dal titolo Liberare gli schermi, allargare il mercato. Organizzato da AGPCI – Associazione Giovani Produttori Cinematografici Indipendenti con l'aiuto della rivista Cinema & Video International, il convegno si focalizzerà sul rapporto tra distruzione ed esercizio nel mercato cinematografico italiano. 

Come liberalizzare i meccanismi distributivi? Come intercettare nuove fette di audience? Vale la pena creare una rete indipendente di sale cinematografiche? Queste sono solo alcune tra le domande scottanti in ballo, a cui cercheranno di rispondere i principali esponenti ed esperti del settore. L'evento, previsto dalle ore 9 alle 17, avrà 4 fasi di discussione:

Il caso Friuli Venezia Giulia: Distribuire lontano da Roma, che analizzerà le politiche territoriali della regione in questione, attualmente seconda solo al Lazio in quanto a successo.

L'evoluzione dei rapporti tra distribuzione ed esercizio in Italia, con una tavola rotonda composta da Andrea Occhipinti (ANICA), Lionello Cerri (ANEC) e Domenico Dinoia (FICE).

Alla ricerca del pubblico: le esperienze sul territorio, dibattito alla presenza dei programmatori ed esercenti più innovativi della scena nazionale, tra cui Vittorio Sclaverani (Museo del Cinema di Torino), Fabio Meloni e Adele Dell'Erario (Nuovo Cinema Aquila di Roma).

Il ruolo degli enti territoriali nella ricerca di nuovo pubblico, con la partecipazione, tra gli altri, di Massimo Mezzetti (Assessore Cultura della Regione Emilia Romagna) e Giovanni Favia (Consigliere Regionale Emilia Romagna). 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box