Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 28 Febbraio 2015

Se pensate che il reboot di "I fantastici 4" firmato da Josh Trank possa essere l'ennesima trashata hollywoodiana, allora con grande probabilità vi state sbagliando. Ora vi spieghiamo il perché...

I fantastici 4

Se non ve ne frega nulla del reboot di Fantastic 4 – I fantastici 4, allora con tutta probabilità state facendo molto male. Scordatevi quella delusione girata da Tim Story nel 2005, qua si cambia totalmente rotta, a iniziare dalla regia, passata in mano a Josh Trank, che ha dalla sua il bel sci-fi Chronicle, piccola gemma del 2012 che oltre ad essere un concentrato di creativo coolness, ha anche guadagnato la bellezza di oltre 125 milioni di dollari nei botteghini internazionali di fronte ad un budget di soli 12. Insomma, praticamente un miracolo indie.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Di più: dimenticatevi pure le faccette da blockbuster di Chris Evans o Jessica Alba, in quanto nel reboot sono raccolti alcuni dei più rinomati giovani talenti del panorama, da Miles Teller (attualmente nelle sale italiane in Whiplash, film in cui avrebbe meritato di avere una nomination agli Oscar), a Jamie Bell (ex Billy Elliot e già attore per Thomas Vinterberg e Lars Von Trier), passando per Michael B. Jordan (protagonista di Prossima fermata Fruitvale Station) e Kate Mara (uno dei volti della serie cult House of Cards).

Non vi basta? Allora sappiate che tra gli sceneggiatori, c'è anche Simon Kinberg, che nel proprio curriculum vanta lo script dell'ultimo X-Men, Giorni di un futuro passato, uno dei migliori episodi della saga. Proprio recentemente, Trank ha dichiarato sulle pagine di Empire che la sua versione de I fantastici 4 avrà atmosfere particolarmente dark, di quelle che esploreranno i lati drammatici e tragici delle vicende e dei personaggi narrati. Sarà anche per questo che, dalle ultime foto rilasciate, possiamo ben vedere quanto i costumi si distanzino totalmente da quelli briosi e gioiosi del precedente film targato 2005: stavolta il kitsch è bandito, e i personaggi appaiono decisamente sobri con le loro nuove tute all black.

[Leggi anche: 10 fumetti che la Marvel dovrebbe trasformare in film]

Insomma, una nuova pellicola che nasce sotto l'innegabile influenza dei Batman di Christopher Nolan? Lo scopriremo il 10 Settembre, quando uscirà finalmente nelle sale italiane. Oltre ai già citati, nel cast ci sarà anche Tim Blake Nelson, già attore per Spielberg (Lincoln) e i Coen (Fratello dove sei?)

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box