Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 26 Giugno 2015

Sono iniziate le riprese del nuovo film di Park Chan-wook, "Fingersmith", trasposizione dell'omonimo romanzo pubblicato da Sarah Waters nel 2002. Al centro delle vicende, una storia d'amore lesbo carica di tensione e imbrogli

Al via le riprese di Fingersmith, nuova pellicola di Park Chan-wook, che per l'occasione adatterà per il grande schermo l'omonimo romanzo (uscito in Italia col titolo Ladra) scritto da Sarah Waters nel 2002. Protagonista del libro originale è Susan, dama di compagnia della giovane e ricca Maud; intenzione di Susan è quella di frodare la sua padrona, ma a svilupparsi è invece un'attrazione fisica che la porterà a innamorarsi della sua preda. Insomma, un lesbo romance dagli echi thriller ambientato in epoca vittoriana, che però il cineasta trasporrà invece negli anni '30, scegliendo come location il Giappone e la Korea. A scrivere la sceneggiatura, il fido collaboratore Jeong Seo-Gyeong, che con Park aveva già lavorato in Thirst, Lady Vendetta e I'm a cyborg, but that's ok

Eccellente la squadra d'interpreti, che comprende alcuni degli attori più talentuosi del panorama asiatico, a iniziare da Kim Min-hee, vista recentemente nel bellissimo No tears for the dead di Lee Jeong-beom. Con lei, Ha Jung-woo, la cui carriera vanta titoli come The Chaser di Na Hong-jin e The Berlin file di Ryoo Seung-wan. Per l'occasione, sono presenti sul set anche alcuni rinomati collaboratori del regista, dal direttore della fotografia Jeong Jeong-hun (già maestro delle luci in Old Boy) e lo scenografo Ryu Seong-hee (I'm a cyborg, Thirst). 

Secondo il programma, le riprese si svolgeranno per almeno una settantina di giorni, con il film completo che potrebbe uscire l'anno prossimo, magari per il Festival di Cannes se non addirittura Venezia. Grande è l'attesa per Fingersmith, in quanto segna il ritorno del regista in una produzione coreana dopo l'avventura oltreoceano di Stoker, thriller del 2013 che vedeva come protagonisti Nicole Kidman, Mia Wasikowska e Matthew Goode. Successivamente, il cineasta ha poi realizzato dei cortometraggi per la casa di moda Ermenegildo Zegna, potendo contare su due volti come quelli di Daniel Wu e Jack Huston.

[Leggi anche: Park Chan-wook dirige "A Rose Reborn" per la casa di moda Ermenegildo Zegna]

Ricordiamo che mentre era ospite allo scorso Festival di Roma, Park ha rivelato di voler girare un film anche in Italia. Che possa accadere veramente prima o poi? 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box