Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 10 Dicembre 2014

A pochi giorni dall'annuncio del titolo ufficiale del ventiquattresimo film di James Bond, dai Pinewood Studios di Londra arriva la prima immagine: a fianco del ciak di "Spectre" si vede il bulldog di M ricomposto dopo l'esplosione di "Skyfall"

Bond-Spectre

Prima immagine in assoluto dal set del prima noto come Bond24, Spectre: a pochi giorni dall'annuncio ufficiale del titolo definitivo arriva anche la foto a testimoniare l'inizio delle riprese in quel dei Pinewood Studios di Londra. Con un tweet dall'account ufficiale di 007 con la scritta "Day 1. #SPECTRE", ecco l'eloquente ciak su un vecchio piano in legno su cui si vede chiaramente il bulldog in ceramica di M, i cui pezzi sono stati ricomposti (probabilmente a colla) dopo che l'oggetto era stato fatto esplodere, così come l'intero ufficio, dal crudele Javier Bardem di Skyfall, in cerca di vendetta.

Come annunciato dallo speciale 007 Stage dai Pinewood Studios la scorsa settimana, Spectre sarà il primo film della saga di James Bond dal 1995 - Goldeneye - senza Judi Dench nella parte di M: ci sarà Ralph Fiennes a prendere il ruolo di capo dei servizi segreti della Corona britannica, anticipato già alla fine dello scorso film.

[Leggi anche: Anche la Bellucci nel cast del nuovo Bond, che si chiamerà Spectre]

Insieme a Daniel Craig, Bond, Naomie Harris, Moneypenny, e Ben Whishaw, Q, M avrà un nuovo dipendente di cui occuparsi: Denbigh, interpretato da Andrew Scott, che di recente ha vinto il premio come Miglior Attore non Protagonista per Pride ai British Independent Film Awards.

Gli altri nomi forti del cast includono Monica Bellucci e Lea Seydoux, così come lo stimatissimo attore austriaco Christoph Waltz e Dave Bautista, stella della World Wrestling Entertainment prestato da qualche anno al cinema e messosi in evidenza in pellicole fantasy-action come Riddick, I guardiani della galassiaL'uomo dal braccio d'oro. Tra l'altro la foto dal set richiama alla memoria un altro wrestler degli anni Ottanta e Novanta, British Bulldog, personaggio fortunato e campione intercontinentale nel 1992, oltre che una delle numerose vittime degli steroidi che gli atleti prendevano senza sosta in quel periodo.

Compito di creare un'altra straordinaria canzone da soundtrack sarà questa volta di Sam Smith, soul singer inglese che si ispira alla musicalità di Mary J. Blidge e campione delle classifiche autunnali con la hit Stay with me

Categorie generali: 

Facebook Comments Box