Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 13 Marzo 2015

Il regista di "Con Air" è a bordo del progetto di un remake di "Blob", classico di science-fiction del 1958 che, in Italia, dà il nome alla nota rubrica su Rai 3. West dedicherà più tempo alle origini scientifiche del fenomeno extraterrestre

Blob

A pochi mesi fa risale la notizia dell'arrivo del remake di Blob a opera di Simon West, regista abituato a lavorare con sequenze d'azione, come dimostra il successo di Con Air. Il film è un classico e in Italia il suo nome è ricordato maggiormente anche grazie all'omonima rubrica satirica quotidiana di montaggio brillante ideata da Enrico Ghezzi e Marco Giusti e che dal 1989 è in programmazione su Rai 3. 

Avvia la prova gratuita su MUBI

Anche per questo motivo il nome del film è molto noto, anche se non tutti l'hanno visto nella sua versione originale; anzi, è probabile che la maggior parte delle persone non sia nemmeno a conoscenza della trama, a meno che non sia un cinefilo appassionato di science-fiction. Perché di questo si parla, cioè di un classico del genere targato 1958 e prodotto proprio nell'epoca in cui ogni acrobazia di effetti speciali, trucchi e make-up era al servizio del genere di serie B per eccellenza, la fantascienza. 

Prerequisito fondamentale, dunque, la notorietà del film per sentito dire, come ha sottolineato Germain Lussier di Slashfilm: un remake non può che accendere l'interesse di tutti coloro che vogliano ricordare il franchise e di chi vorrebbe anche scoprirlo per bene una volta per tutte. Quello che si sa è che il film di West si concentrerà di più sull'origine del fenomeno misterioso che minaccia il pianeta Terra dopo essere precipitato dal cielo.

[Leggi anche: Sigourney Weaver dice la sua su un possibile sequel di "Alien" diretto da Neill Blomkamp]

Lo stesso West ha dichiarato: "La mia versione sarà molto più science-fiction rispetto all'originale, più vicina invece al genere horror di nicchia. Il Blob sarà più sofisticato, più vicino alle figure di villain di Alien e Predator - più legato a giustificazione e base scientifiche, un po' come è successo con Jurassic Park nel rendere credibile il fatto di riportare in vita i dinosauri con il DNA preso dal sangue di una zanzara. Si cercherà di spiegare bene da dove proviene il Blob e il modo in cui agisce". 

Inoltre il regista ha specificato che il film sarà un film di invasione e che, prima del remake, sarà impegnato in un'altra produzione. Dunque, stay tuned. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box