Ritratto di Enrico Bulleri
Autore Enrico Bulleri :: 10 Settembre 2017
"The Defenders" serie tv (Usa 2017)

Recensione degli otto episodi di "The Defenders" la nuova serie Marvel di Netflix, che riunisce Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage e Iron Fist, già protagonisti delle precedenti serie "stand alone" con i supereroi del Marvel Universe

Pro: Buona la realizzazione e anche la trama seppure semplicistica, buone le interpretazioni, personaggi ben delineati.

Contro: trama molto semplice, senza momenti di grande emozione, utilizzo deludente dei personaggi / mancanza di sviluppo, stagione breve.
Le basi: “The Defenders”  Stagione 1 riunisce i quattro grandi eroi del Marvel Cinematic Universe già presentati dalle altre serie Netflix, riunendoli in un gruppo che salva New York da “La Mano”.

C’è sempre qualcosa di triste in una buona idea che è andata declinandosi nella banalità e nella delusione. All’inizio Netflix ha impressionato con delle sue serie che si sono aggiunte all’universo Marvel già sviluppatosi al cinema, come “Daredevil” e “Luke Cage”, ma esse sono diventate formali e prevedibili. Quindi, mentre già cominciavano le acclamazioni per “The Defenders” , molti appassionati degli adattamenti televisivi più oscuri della Marvel Comics, hanno visto la serie come una possibilità di riscattare una nave che stava da tempo affondando lentamente, come con la quarta serie “Iron Fist”, che non è stata bene accolta. Quando Sigourney Weaver è stata annunciata nella parte di uno dei principali villain dello spettacolo, questo ha immediatamente innalzato il concetto di “The Defenders” . Per i fan, è diventato molto facile immaginare con una certa aspettativa la Weaver che si ergeva contro Krysten Ritter, Charlie Cox e Mike Colter.

Avendo adesso finito la visione di tutti e otto gli episodi di “The Defenders” Stagione 1, è difficile non esserne rimasti scoraggiati e continuare imperterriti a lodarlo come se fosse al livello di almeno due dei precedenti televisivi Marvel di Netflix. “The Defenders” Stagione 1 non è il naturale seguito di “The Avengers”,  lo spettacolo è paralizzato da un problema semplice ma senza una soluzione altrettanto semplice, una serie di cattivi deludenti, oltre che per aver fallito nell’utilizzo al meglio di protagonisti già consolidati.

Matt Murdock ha abbandonato il mantello di Daredevil e Danny Rand e Colleen Wing hanno passato senza fretta dei mesi a caccia de “La Mano”, quando sono incoraggiati a tornare a New York. Jessica Jones, avendo salvato la sua vita, si ritrova generalmente a lavorare, da mesi, adesso in un caso di persone scomparse, quando riceve una misteriosa chiamata che le dice di non assumere il caso. Luke Cage, fatto finalmente uscire dal carcere grazie a Foggy Nelson, torna ad Harlem e scopre che i giovani del quartiere vengono utilizzati per lavori di pulizia delle scene di crimini commesse da un misterioso gruppo, che altrimenti minaccia di ucciderli. Cage trova l'uomo che assegna i compiti su menzionati ai ragazzi di Harlem,  e Danny Rand presto scopre come e dove La Mano si è raggruppata, a New York City.

I quattro eroi di New York convergono separatamente sul grattacielo del Midland Circle- l'edificio ora costruito sopra la grossa catacomba  in cui si sono trovati Daredevil e Elektra una volta a Hell's Kitchen - e lì incontrano il leader esecutivo di La Mano, Alexandra. Combattendo per aprirsi la strada fuori dal Midland Circle, il quartetto si deve nascondere in un ristorante cinese dove confrontarsi e conoscersi, alcuni di loro dopo essersi incontrati per la prima volta. I quattro decidono di unirsi per combattere “La Mano”, con Stick (Scott Glenn) alla loro guida, mentre Matt combatte con il ritorno di Elektra e il conflitto che segue quando diventa chiaro che La Mano ha bisogno di Iron Fist per raggiungere i suoi obiettivi a New York City.

“The Defenders” Stagione 1 non è del tutto una buffonata. Ci mostra meglio  Jessica Jones che nella serie originaria, e alcune delle scene in cui i personaggi secondari delle quattro serie precedenti interagiscono, sono piuttosto piacevoli. Ma al centro di tutto questo, “The Defenders” Stagione 1 introduce i quattro personaggi principali e poi lotta per tenerli insieme in un modo poco interessante. Infatti, la serie sembra riconoscere il compito erculeo che si è data quando Luke Cage e Danny Rand hanno tra di loro una conversazione seria e genuina sulle loro filosofie e la loro vita. Cage proviene da un mondo molto pragmatico; Rand è avvolto nel misticismo - i due non sono naturalmente amici e in “The Defenders” sono costretti assieme più che sviluppati organicamente in un realistico accoppiamento.

Allo stesso modo, i cattivi di “The Defenders” Season 1 non riescono ad essere di una grandezza che li renda avversari veramente memorabili e impressionanti. Ritorna la glaciale signora Gao, spietata come sempre, ma accoppiata con tre menti deboli, cattivi generici e Alexandra, che sembra inizialmente incredibilmente fredda, ma in seguito drammaticamente non riesce ha sottomettere Elektra, Alexandra si pone subito al di sopra di Gao, e per una tragica debolezza del personaggio, non riesce a presentarsi con convinzione come un leader che potrebbe essere sopravvissuto come vero leader della “Mano” per decenni, se non per centinaia di anni.

Elektra, purtroppo, ha in “The Defenders” Stagione 1 lo stesso spazio narrativo che aveva nella stagione di "Daredevil" in cui era stata presente..

Per capire meglio la stagione di otto episodi, aiuta sapere chi sono i personaggi principali. Nella prima stagione di “The Defenders” , i personaggi essenziali sono:

Matt Murdock - Dopo aver abbandonato il suo alter-ego vigilante Daredevil e perso la sua relazione in erba con Karen Page, trascorre i suoi giorni facendo un lavoro legale pro bono e rammaricandosi per la sua vita persa. Quando Elektra risorge, si ritrova dilacerato tra il passato e il futuro, sforzandosi di proteggere le persone per lui importanti, dalla spietata assassina creata con il lavaggio del cervello operatole dalla Mano, che Elektra è diventata.

Jessica Jones – Senza aver perso la sua attitudine alla battuta e al bere pesante, dimostra che le sue capacità da detective non devono ancora essere archiviate. E’ lei che individua la sede della Mano, e ottiene un ruolo personale di sempre maggiore rilievo, nel risolvere il caso, fino a quando incontra Elektra. Diventando pienamente investita nella storia di Stick e Rand, quando riesce a rintracciare documenti i quali dimostrano che Alexandra è molto più vecchia di quanto si riteneva fosse possibile.

Luke Cage - Liberato dalla prigione e riunitosi timorosamente a Claire Temple, è introdotto nei crimini commessi dalla Mano a New York da Misty Knight, che sta investigando sui giovani scomparsi ad Harlem. Egli è ansioso di evitare situazioni che potrebbero ricondurlo in carcere ma si sente a disagio con gli elementi soprannaturali che porta La Mano. Vuole evitare ogni possibile perdita di vite innocenti nei tentativi del gruppo di frenarli.

Danny Rand – The Iron Fist, venne cacciato dalla Mano. Gao, Alexandra, Elektra, Hanno di nuovo bisogno di lui per i loro piani di dominio.

Alexandra – Antico capo della Mano, è uno dei cinque fondatori originali dell'organizzazione e una vecchia avversaria di Stick. Ha un amore per la musica, sta morendo come risultato di non avere più la Sostanza (un macguffin che permette ai leader della Mano di essere immortali, a condizione che possano avere sempre il detto composto) e ritiene che Black Sky sia il mezzo con il quale la mano può sopravvivere. Come gli altri leader, vuole tornare a K'un-Lun,

Elektra - Resuscitata e condizionata da Alexandra per credere che sia solo Black Sky, comincia immediatamente a sentirsi in conflitto, quando incontra Matt Murdock in uno scontro.

L'aspetto deludente di “The Defenders” Season 1 è che lo spettacolo ha generalmente buone componenti - tre dei quattro principali protagonisti sono meravigliosi (Finn Jones interpreta un personaggio talmente improbabile che è difficile dire se sia un attore terribile o abbia avuto un personaggio davvero bidone da impersonare) e l'aggiunta di Sigourney Weaver è un vero e proprio colpo da maestro per la serie – non riuscendo però a darle dei momenti talmente buoni da risultare memorabili. I registi degli episodi si soffermano raramente sulle espressioni facciali per catturare le interpretazioni di eccellenti attori. Probabilmente perché non esistono momenti della serie degni di nota. Anzi, probabilmente il momento più emozionante della stagione è una sequenza di sparatoria particolarmente ben realizzata, con i personaggi che si guardano da una porta aperta..

“The Defenders” Stagione 1 finisce come una serie di opportunità mancate, con alcuni buoni personaggi che sono riuniti come una squadra anti-complotto, che si batte contro un nemico che sembra molto meno impressionante, quanto più viene battuto.

Per una migliore comprensione di ciò che questa stagione comprende, controlla le mie recensioni a seguire dei singoli episodi della stagione.

In questa serie, i membri fondatori dei Defenders sono Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage e Iron Fist. Nei fumetti i Defenders furono formati dall'incredibile Hulk, dal Dottor Strange, da Silver Surfer e Namor The Sub-Mariner.

Nei Marvel Comics, i Defenders erano una squadra con un numero di membri in costante aggiornamento. A partire dal 2016, il Marvel Universe ha 18 personaggi che sono apparsi nei Defenders: il Dottor Strange e l'Incredibile Hulk (che hanno i loro film) Captain America (che ha la propria serie) Yondu, Drax Il Distruttore e Howard il Papero, Hank Pym e Scott Lang (Ant-Man) e Janet van Dyne (Wasp) da Ant-Man (2015) Scarlet Witch and The Vision (da “Avengers: Age of Ultron” Daredevil, Luke Cage e Iron Fist (tutti hanno la propria serie) Patsy Walker (Hellcat) (in “Jessica Jones” (2015) Valkyrie (da “Thor: Ragnarok” (2017) “Spider-Man” (2017) Carol Danvers (Capitan Marvel) (da “Captain Marvel” (2019)

Quando Matt Murdock suona il pianoforte nell’episodio “The Defenders: Ashes, Ashes” (2017), suona il tema dei Defenders.

L'indirizzo IP nascosto nel primo teaser trailer porta  in un sito con informazioni su “The Defenders”.

Quando Matt e Jessica partono dalla stazione di polizia, una foto di Stan Lee può essere vista appesa ad un muro sullo sfondo.

Sigourney Weaver è stata annunciata per partecipare alla serie al suo 67 ° compleanno. Il nome del personaggio è Alexandra, che è il suo secondo nome nella vita reale.

Questa non è la prima volta che la Weaver è stata contattata per partecipare alla trasposizione di un fumetto; Quando il regista Bryan Singer era coinvolto nelle prime fasi di “X-Men: Conflitto finale” (2006), aveva scritto il ruolo dell'antagonista principale, Emma Frost, con in mente la Weaver. Ironia della sorpresa, il personaggio della Weaver, Alexandra, si veste solitamente tutta di bianco, proprio come garbava a Emma Frost.

Uno dei trailer mostra riprese in bianco e nero prese da una telecamera di sicurezza, dei quattro difensori in una luce che proviene da un angolo in alto a destra. Il timer dice 8:18 in ore e minuti. Questo è un riferimento alla data di uscita del 18 agosto.

Tutti le serie precedenti serie Marvel Netflix hanno 13 episodi a stagione mentre “The Defenders” è la più breve, con soli 8 episodi. Questo è nel caso in cui la produzione dovesse iniziare nelle seconda stagione di “Jessica Jones” (2015) e “Luke Cage” (2016).

Il nome di tutti i membri dei quattro Defenders presenti nel cast viene mostrato in base alla data di rilascio con cui sono stati distribuiti. L'ordine è il seguente. Daredevil interpretato da Charlie Cox, Jessica Jones interpretata da Krysten Ritter, Luke Cage impersonato da Mike Colter e Iron Fist interpretato da Finn Jones.

Spoiler
Le voci di trivia qui seguenti potrebbero rivelare importanti aspetti della trama

Nei primi episodi, la produzione utilizza delle luci colorate per creare grandi effetti, e separare ogni singolo episodio dall’altro. Guardando con attenzione si potrà notare  che ogni scena che coinvolge Daredevil ha un accenno di rosso. Jessica Jones è illuminata con del viola.. Iron Fist con il verde e Luke Cage è illuminato con tonalità di giallo. Mentre la serie progredisce e i Defenders si mettono assieme, i quattro colori si trasformano in bianchi e blu più neutrali.

Nonostante sia nel trailer, nella serie non appare Il Punitore. Tuttavia, il teaser per la sua serie appare al termine dei crediti finali dell’ultimo episodio.

Alexandra (Sigourney Weaver), Madame Gao (Wai Ching Ho), Sowande (Babs Olusanmokun), Murakami (Yutaka Takeuchi) e Bakuto (Ramon Rodriguez) sono le "Cinque dita della mano". Gao è apparsa per la prima volta in “Target” e Bakuto è apparso in “Iron Fist”.

Marvel’s The Defenders | Official Trailer 2 [HD] | Netflix
Marvel’s The Defenders | Official Trailer [HD] | Netflix
The Defenders vs The Hand (Final Fight Scene) | Marvel's The Defenders
THE DEFENDERS: "Punisher Reveal" Trailer (2017)
Iron Fist & Luke Cage Team-up (Fight Scene) | Marvel's The Defenders
Who's the Weakest Among the Defenders?

Voto della redazione: 

2

Facebook Comments Box