Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 20 Febbraio 2015

È stato presentato a Berlino il Festival Box Office (FBO), nuova piattaforma con cui gli addetti ai lavori potranno monitorare i Festival europei, e in particolare i numeri precisi di biglietti venduti per ogni pellicola

Vi siete mai chiesti quanto realmente guadagni un film durante un festival? Cioè, quanti biglietti è riuscito a vendere, quante persone hanno invaso la sala, etcetera? Ecco allora per voi la nuova piattaforma Festival Box Office (FBO), sviluppata da Sonja Topalovic e Miroslav Mogorovic alla SOFA - School of Film Agents di Breslavia con il sostegno di Eurimages, Ministero della Cultura della Serbia, Film Centre Serbia ed Europa International. Obiettivo del database è quello di monitorare i maggiori festival europei, svelando alcuni dati interessanti su di essi, tra cui l'affluenza del pubblico e gli incassi dei biglietti venduti.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Un esempio? La piattaforma ci svela che un film come Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan, vincitore della Palma d'oro all'ultimo Festival di Cannes, ha guadagnato di più coi biglietti venduti in 11 proiezioni in Festival Serbi piuttosto che in un mese di distribuzione nelle sale.

Presentato all'ultima Berlinale, Mogorovic ha sottolineato come gran parte dei film europei (circa l'80% secondo i suoi calcoli) stiano puntando ai festival come unica occasione di guadagno al botteghino. Eppure, spiega, “i dati dei fest sono raramente precisi, e spesso si limitano ad un quadro approssimativo”.

Per questo, il Festival Box Office potrebbe essere uno strumento utile sopratuttto per produttori e distributori, che potranno così stalkerare l'andamento delle proprie pellicole e analizzare in quali eventi varrebbe la pena presentarle. Prosegue Mogorovic in un'intervista a Cineuropa: “I vari settori non hanno alcuna forma di comunicazione stabilita tra di loro. Ognuno deve chiedere a tutti gli altri i dati in ogni singolo caso, e a volte ottengono un feedback, a volte no. Quindi la soluzione è che i festival inviino tutte le loro informazioni sul botteghino in un posto - cioè, l'FBO - e subito tutti gli altri settori possono accedere a tutte le informazioni”.

[Leggi anche: Distribuzione dei film: quali opere escono nelle sale?]

La piattaforma, ovviamente, non sarà aperta a tutti gli utenti; infatti FBO creerà appositamente degli account personalizzati su misura per i membri dell'industria e per gli insiders del mondo festivaliero (come i direttori e i programmers). Ancora da vedere, infine, se quelli della stampa avranno accesso a questi dati. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box