Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 15 Aprile 2014

È in arrivo sul mercato delle macchine fotografiche il nuovo modello pentax 645z, il cui sensore è circa 1.7x più largo di un tradizionale formato 35mm. il modello ha una risoluzione di 51.4mp, oltre ad una resistenza consistente a spruzzi e polvere

Pentax 645Z

La compagnia giapponese Pentax è pronta ad immettere sul mercato un nuovo prodotto che farà sicuramente tremare di felicità aspiranti film-maker e amanti della tecnologia. Trattasi del modello 645Z, il cui sensore è approssimativamente 1.7x più largo di un tradizionale formato 35mm. I pixel effettivi raggiungono quindi i 51.4 milioni, superando la media tradizionale.

Nonostante il design sia basato sul modello precedente 645D, questo nuovo Pentax ha sicuramente una performance migliore in fatto di qualità e risoluzione, oltre ad una serie di inedite funzionalità, tra cui la possibilità di essere comandata a distanza tramite uno smartphone. Inoltre, la nuova macchina fotografica sembra fatta apposta per i più spericolati che intendono girare fra le strade più polverose della città: il modello 645Z è costruito per resistere non solo a spruzzi e sporcizia urbana, ma anche per sopportare eventuali climi fino al freddo glaciale di -10°.
Questo gioiellino sarà disponibile a partire da Giugno, al costo di 8000 euro circa. 

Compagnia all'avanguardia per quanto riguarda le fotocamere e le attrezzature connesse, la Pentax ha goduto di continui successi nel corso degli anni. Fondata nel 1919 con il nome Asahi, è stata fornitrice prediletta di lenti e accessori per rinomate brand come Konika e Minolta. La prima fotocamera nel 1952 con la Asahiflex, prima reflex giapponese ad utilizzare il formato 35mm, diventando di lì a poco una delle industrie nipponiche più ricche del mondo. Oggi è sotto lo stesso tetto della multinazionale Ricoh, nonché associato della Hoya Corporation.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box