Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 29 Ottobre 2014

Volete festeggiare Halloween al cinema? Le catene The Space e Uci vi propongono "La notte dei morti viventi", capolavoro horror zombesco di George A. Romero che tornerà nelle sale la notte del 31 Ottobre

La notte dei morti viventi di George A. Romero

State ancora pensando cosa fare ad Halloween? Un'ottima idea potrebbe essere quella delle catene The Space e Uci Cinemas, che per festeggiare la notte horror per eccellenza, proietteranno La notte dei morti viventi di George A. Romero, pietra miliare del cinema zombesco. Al centro della narrazione, una cittadina della Pennsylvania: sembra tutto tranquillo, ma poi, a causa di misteriose radiazioni, i morti resuscitano diventando zombi assetati di carne e sangue. Un gruppo di sette persone riesce a rifugiarsi in una casa, ma ormai l'esercito dei brutali mostri li circonda: riusciranno a fuggire e a salvarsi?

Una bomba assoluta. 114.000 dollari di budget per realizzarla, e un ritorno di 30 milioni come guadagno: non male per una pellicola senza divi, diretta da un esordiente sconosciuto di origini cubane. Tante e forse troppe le evocazioni lanciate dall'opera: oltre a influenzare praticamente tutti gli zombi movie a venire (e basti anche solo pensare alla serie cult The Walking Dead), la critica e gli studiosi si sono sbizzarriti per trovare eventuali sottotesti: così, c'è chi vede nel film una metafora della Guerra Fredda, chi la Guerra del Vietnam, chi una critica sociale e politica, e chissà cos'altro ancora. Una cosa rimane certa: anche svuotandolo di tutte queste possibili suggestioni, La notte dei morti viventi rimane comunque un godibilissimo horror.

[Leggi anche: Crowdfunding per un film sulle origini di La notte dei morti viventi]

Tra critici shockati, disturbati o esaltati, alcuni nomi di spicco hanno difeso la pellicola a spada tratta. La grandissima Pauline Kael del New Yorker l'ha definito “Uno dei più macabri film horror di tutti i tempi - quando esci dal cinema vorresti poter dimenticare quella terribile esperienza... La banale serietà del film fa il resto - e gli dà quel tocco di crudo realismo”, mentre Rex Reed del New York Observer ha usato queste parole: “Se volete sapere cosa trasforma un B-movie in un classico... non perdetevi La notte dei morti viventi. Non è concepibile perderselo per chi è interessato all'horror”. Come già sappiamo, ad oggi non si contano più i sequel e i remake, mentre la carriera di Romero è forse andata in declino non riuscendo più a concepire simili successi, seppur non gli manchi certamente uno zoccolo duro di fan.

Vedere La notte dei morti viventi per la prima volta sul grande schermo sarà una bomba di quelle indelebili; tutti gli altri che vogliono semplicemente ripassarselo, magari per la centesima volta, meritano comunque il nostro rispetto. Appuntamento nei cinema The Space e Uci: vi auguriamo di passare il più spaventoso Halloween possibile!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box