Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 5 Agosto 2014

Tra le tante trasposizioni di celebri manga in film in carne ed ossa, molti dei nostri titoli più amati sono rimasti fuori. Ecco le opere per cui daremmo sangue pur di vederle trasformate in pellicole cinematografiche

Fullmetal Alchemist

Tra le tante trasposizioni di celebri manga (a volte in maniera disastrosa, vedasi il Dragon Ball di James Wong o i Nana di Kentaro Otani, a volte creando grandi film, come il Crows: Zero di Takashi Miike), continuano a rimanere fuori opere geniali che se fatte diventare in carne ed ossa regalerebbero combustioni emotive ai fanatici di tutto il mondo. Ecco quelle per cui doneremmo sangue pur di vederle realizzate.. chissà che qualche produttore non ci accontenti prima o poi..

In ordine puramente casuale, i primi 5 titoli della nostra dream list:

 

FULLMETAL ALCHEMIST

Nel 2001 Hiromu Arakawa ha iniziato a pubblicare questa bellissima opera che mischia abilmente avventure fantasy e steampunk. Se trasformato in live action, sarebbe un puro spettacolo visivo e uno stilosissimo kolossal.

Chi dovrebbe dirigerlo? Takashi Miike rimane un'opzione sempreverde, ma la visionarietà stilistica di Jeff Lau potrebbe renderlo ancora più evocativo e pop. 

 

HAGANE

Il titolo meno famoso della lista è anche uno dei più brutali e aggressivi degli ultimi anni. Creato da Masaomi Kanzaki, la storia ruota attorno ad una ragazza infettata dal dna del celebre samurai Musashi Miyamoto, ricevendone forza e abilità. Sullo sfondo, complotti internazionali e deliri.

Chi dovrebbe dirigerlo? Qualche specialista dell'action potrebbe fare al caso nostro. Come il francese Pierre Morel. Però, fermi tutti: che cosa ne farebbe di quest'opera un genio visionario come Gaspar Noè?

 

NEON GENESIS EVANGELION

Uno dei prodotti seriali più celebrati degli anni '90, il manga è stato pubblicato 8 mesi prima che il cartone targato Studio Gainax diventasse una religione per milioni di lettori / telespettatori della galassia. Tra robottoni e deliri esistenziali, tanta filosofia e magnifica evocazione.

Chi dovrebbe dirigerlo? Sono anni che si parla di una presunta trasposizione in carne ed ossa di Evangelion, ma fin'ora nessuna conferma. Dopo aver visto District 9 avremmo voluto tantissimo Neill Blomkamp, ma poi ha realizzato quella mezza delusione di Elysium. Eppure, uno come Guillermo Del Toro, reduce dal bellissimo Pacific Rim, potrebbe essere l'uomo giusto. Meglio ancora: facciamolo direttamente dirigere a Hideaki Anno, già curatore dell'anime nonchè geniale autore di trasposizioni live action come Cutie Honey.

 

RANMA ½

Uno dei manga più divertenti e geniali della storia. Firmato Rumiko Takahashi, il racconto di Ranma e dei suoi amici / nemici in grado di trasformarsi venendo a contatto con l'acqua calda ci ha regalato, nel corso degli anni, siparietti action, romance e sopratutto tanta demenzialità da sbragarsi.

Chi dovrebbe dirigerlo? Nessun dubbio in proposito. C'è forse qualcun altro che riesca ad unire azione e comicità in maniera più meravigliosa di Stephen Chow?

 

VIDEO GIRL AI

Per molti lettori di manga cresciuti durante gli anni '90, Video Girl Ai di Masakazu Katsura è un assoluto punto di riferimento. La storia è quella di Yota, giovane ragazzo puro di cuore che si ritrova, nella propria casa, una bellissima ragazza uscita da una videocassetta. A susseguirsi è tanto romanticismo e lacrime, senza disdegnare le scenette sexy.  

Chi dovrebbe dirigerlo? Assolutamente Sion Sono, il più emotivo dei cineasti giapponesi attuali. Uno in grado di inquadrare tette ed evocazioni con la medesima geniale forza.

 

(FINE 1° PARTE. CONTINUA..)

Categorie generali: 

Facebook Comments Box