Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 29 Gennaio 2015

Il 29 Gennaio, alla presenza del sindaco Ignazio Marino, verrà proiettato a Roma "Pussy vs Putin", documentario sulle Pussy Riot diretto da Taisiya Krougovyk e Vasily Bogatov. Seguiranno poi tappe a Milano e a Genova

Pussy Riot

Le Pussy Riot all'attacco anche dalle nostre parti. Infatti, arriva in Italia Pussy vs Putin, documentario diretto da Taisiya Krougovyk e Vasily Bogatov. Già premiato all'International Documentary Film Festival di Amsterdam, l'opera racconta la storia della rinomata rock-band femminista, dalle origini fino all'arresto avvenuto nel 2012.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Il primo appuntamento è previsto a Roma alle ore 11 del 29 Gennaio, quando la pellicola verrà proiettata in Sala Della Promoteca in Campidoglio. Saranno presenti non solo le cineaste, ma anche il sindaco Ignazio Marino e i consiglieri Gianluca Peciola e Imma Battaglia, che incontreranno gli spettatori in una conferenza/dibattito post-film. La sera del 29 invece, alle ore 21, presso la Casa del cinema, si avrà un'altra proiezione del film, rigorosamente ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Anche in questo caso, le autrici saranno pronte a rispondere ad eventuali domande e riflessioni del pubblico.

Dopo la presentazione in capitale, Pussy vs Putin si trasferirà poi a Milano, e più precisamente al Cinema Beltrade il 31 Gennaio, per poi fare un'ultima tappa a Genova l'1 e il 2 Febbraio, scegliendo come location il Teatro Altrove.

Di certo, la vita per la pellicola non è stata affatto facile. Basti ricordare che il film fu invitato al Message To Man – Festival Internazionale di San Pietroburgo, ma nonostante la Krougovyk si fosse fatta il viaggio per presenziare, all'ultimo la proiezione fu cancellata per non si sa bene quali veti da parte delle istituzioni. Tra le persone sconcertate dall'accaduto, anche il rinomato regista tedesco Philip Gröning, al festival in veste di giurato.

Insomma, chi può ci vada, perché potrebbero essere le uniche volte in cui Pussy vs Putin sarà mai proiettato dalle nostre parti, prima di scomparire nel solito meandro delle opere mai distribuite e diventate inesorabilmente invisibili. Il film, poi, sarà occasione per osservare la rock band da più vicino, tra video di repertorio, concerti, live performance, registrazioni in studio, attivismo politico e i guai con le autorità locali.

[Leggi anche: Oliver Stone vuole girare un documentario su Vladimir Putin]

L'opera, prodotta da Gogol's Wives, verrà mostrata in lingua originale con sottotitoli in italiano. Gli autori hanno sottolineato che la loro intenzione è quella di raccontare i fatti semplicemente come sono accaduti, senza enfatizzare o lanciare messaggi moralistici. Per maggiori informazioni sulle proiezioni romane, telefonate allo 06.82077327 o al 340.4206562.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box