Ritratto di Simona Carradori
Autore Simona Carradori :: 7 Settembre 2016

Ad ottobre un evento imperdibile per tutti gli appassionati di cinema asiatico e non, che proporrà interessanti titoli coreani come "A Quiet Dream" di Zhang Lu e pellicole internazionali da Ozon a Villeneuve, passando per Ken Loach e l'Italia

Busan Film Festival

Dal 6 al 15 ottobre si terrà il Busan International Film Festival, un evento annuale che per la sua 21ª edizione proporrà la proiezione di 301 opere provenienti da 69 paesi diversi, tra cui 96 anteprime mondiali e 27 internazionali nelle sezioni competitive.

Ad aprire il Festival ci sarà A Quiet Dream, il nuovo lavoro del regista cinese-coreano Zhang Lu, mentre in chiusura sarà proiettato The Dark Wind di Hussein Hassan, un lungometraggio in co-produzione con il governo curdo e prodotto da Germania e Qatar.

[Leggi anche: Ecco i 9 film polacchi del "Warsaw Film Festival 2016"]

Tra le proiezioni speciali troviamo una interessante restrospettiva sul regista coreano Lee Doo-Young, che sarà affiancata da un breve excursus sul cinema colombiano in 8 film e 6 cortometraggi.

L'annuale premio al "Cinema coreano" sarà assegnato a Laurence Herszberg, la direttrice generale del Paris Forum des Images che ha fortemente contribuito all'espansione del cinema made in Corea a livello mondiale.

Tra i titoli in programma anche pellicole internazionali come Arrival di Villeneuve, l'italiano A Possible Life di Ivano De Matteo, Frantz di Ozon e I, Daniel Blake di Ken Loach. 

Per avere più info su tutti i film in gara ecco il sito ufficiale del Busan International Film Festival:

http://www.biff.kr/structure/eng/default.asp

Categorie generali: 

Facebook Comments Box