Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 25 Febbraio 2015

Tutto pronto per Visioni Italiane 2015, festival bolognese dedicato alle produzioni indipendenti italiane, tra opere d'esordio, cortometraggi, documentari e tanto altro. Fra gli ospiti internazionali, il grande Frederick Wiseman

Frederick Wiseman

Si svolgerà a Bologna dal 25 Febbraio al 1° Marzo la nuova edizione di Visioni Italiane, festival promosso dalla Cineteca per dare spazio ai giovani cineasti e alle loro opere che faticano a trovare una distribuzione sul nostro territorio, tra film d'esordio, video sperimentali, cortometraggi, documentari e quant'altro. Insomma, un importante trampolino di lancio, e basti considerare che prima di diventare autori celebri nei festival di tutto il mondo, personalità come Matteo Garrone, Daniele Gaglianone, Salvatore Mereu o Francesco Munzi iniziarono proprio da questo piccolo grande evento bolognese.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Numerose le sezioni del fest, dal concorso di corti e mediometraggi a quello per i film a tematiche ambientali, passando per le pellicole sul tema dell'acqua ad un focus sui giovani autori sardi, senza disdegnare una panoramica delle più recenti produzioni ambientate nel capoluogo emiliano. A queste, si affiancherà poi un workshop intitolato Produrre cinema indipendente in Europa: Le coproduzioni, in cui parteciperanno, come speaker, alcuni rinomati professionisti. Tra loro, possiamo citare Carlo Cresto-Dina della casa di produzione Tempesta, che ha recentemente lavorato a Le meraviglie di Alice Rohrwacher, film che ha ricevuto a Cannes il Gran Premio della Giuria. Ancora: saranno presenti Jean Yves- Roubin di Frakas Productions, Trent di OAK Motion Pictures, Graziella Bildesheim di Maia Workshops, Simone Bachini di Apapaja e Claudio Giapponesi di Kine Società Cooperativa.

Insomma, l'occasione è perfetta non solo per i cinefili curiosi di tuffarsi nel mondo delle ultime produzioni italiane realizzate fuori dalla catena mainstream, ma anche per gli addetti ai lavori che intendono imparare nuovi trucchi del mestiere. Senza contare che tra gli ospiti, ci sarà anche il grande Frederick Wiseman, che oltre a tenere un'imperdibile master class, presenterà poi al pubblico bolognese il suo ultimo lavoro, The National Gallery.

[Leggi anche: Andare in una scuola di cinema è necessario? La risposta di alcuni registi indie americani]

Le proiezioni avranno luogo al Cinema Lumière di Piazzetta Pier Paolo Pasolini, nella suggestiva cornice della Cineteca di Bologna, da sempre una fonte di eterna meraviglia per tutti i cinefili e gli appassionati della città. Per maggiori informazioni sul programma, date un'occhiata QUI.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box