Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 6 Agosto 2015

La lineup del Festival di Venezia 2015 si completa con altri due titoli aggiuntivi: "Tharlo" del tibetano Pema Tseden e "I ricordi del fiume", nuovo documentario di Gianluca e Massimiliano De Serio

Tharlo

E mentre il suo programma continua a dividere la stampa tra schifati detrattori ed entusiasti che hanno urlato al miracolo, il Festival di Venezia 2015 annuncia due ulteriori pellicole che vanno a concludere ufficialmente la lineup. 

Dunque, in Orizzonti avremo anche Tharlo del tibetano Pema Tseden, cineasta già precedentemente premiato nei festival di Shanghai, Tokyo Filmex, Hong Kong e Bangkok. Stavolta, racconterà le vicende di un giovane pastore la cui grande ambizione nella vita è “servire il popolo”. Ad allontanarlo dal suo proposito, la trasferta in città e l'incontro con una ragazza. 
Il film affiancherà altri titoli come Madame Courage di Merzak Allouache, Italian Gangster di Renato De Maria e Man Down di Dito Montiel, tutti in lotta per vincere il premio Orizzonti, la cui giuria, quest'anno, è capitanata dal grande Jonathan Demme. 

New Entry nella sezione Fuori Concorso è invece I ricordi del fiume di Gianluca e Massimiliano De Serio, documentario che racconterà del Platz, baraccopoli torinese in cui vivono oltre mille persone provenienti dalle più disparate zone del mondo. Tra le opere precedenti dei due fratelli, possiamo ricordare Sette opere di misericordia del 2011, che vantava un protagonista come Roberto Herlitzka. Il film vinse poi il Premio Don Chisciotte a Locarno, la statuetta come Miglior Regia al Festival di Marrakech e il Grand Prix dell'Annecy Italian Cinema. Particolarmente noti sono anche i loro cortometraggi, con cui ottennero diverse candidature ai David di Donatello e vari riconoscimenti dal Torino Film Fest. 

[Leggi anche: Festival di Venezia 2015: Ecco il programma completo]

Che dire, siete soddisfatti di queste due ingressi? Non è che siano proprio titoloni che scatenano hype e spasmi d'attesa, ma chissà che non si rivelino delle piacevoli sorprese? Non rimane che attendere le giornate veneziane previste dal 2 al 12 settembre: continuate a seguirci per recensioni e report giornalieri dalla Mostra!

Categorie generali: 

Facebook Comments Box