Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 10 Marzo 2015

Il grande regista francese Bertrand Tavernier ("'Round Midnight - A mezzanotte circa", "Colpo di spugna", "Quai d'Orsay") riceverà il Leone d'oro alla carriera nel corso della 72a Mostra del Cinema di Venezia, prevista dal 2 al 12 Settembre 2015

Bertrand Tavernier

Arrivata la primissima notizia sulla 72a Mostra del Cinema di Venezia, che si svolgerà dal 2 al 12 Settembre 2015: a ricevere il prestigioso Leone d'oro alla carriera sarà il rinomato autore francese Bertrand Tavernier che, fra le proprie pellicole, vanta titoli come 'Round Midnight – A mezzanotte circa (Oscar come miglior colonna sonora e nomination per Dexter Gordon) e Colpo di spugna (10 candidature ai César).

Avvia la prova gratuita su MUBI

Scrive Alberto Barbera, direttore artistico del Festival lagunare: “Tavernier è un autore completo, istintivamente anticonformista, coraggiosamente eclettico. L'insieme dei suoi film costituisce un corpus in parte anomalo nel panorama del cinema francese degli ultimi quarant'anni. Non riconducibile alle istanze più radicali della Nouvelle Vague, nonostante le iniziali e assidue frequentazioni critiche di alcuni fra i suoi esponenti, né riduttivamente assimilabile alla Tradizione della Qualità, di cui peraltro ha mantenuto alcuni tratti distintivi sapientemente innovati: l'attenzione per la solidità narrativa, la cura nella costruzione dei personaggi, l'attitudine all'introspezione psicologica, la presenza costante di un substrato letterario". 

[Leggi anche: La storia del cinema francese nel documentario di Tavernier]

L'ultimo film di Tavernier risale al 2013, anno di Quai d'Orsay, che ha raccontato le vicende di Alexandre Taillard de Vorms, uomo attraente e brillante, nonché ministro degli affari esteri. Nominata a 3 César, la pellicola vinse come Miglior Attore Non Protagonista, trofeo andato a Niels Arestrup, già precedentemente interprete per Jacques Audiard (Il profeta) e addirittura Steven Spielberg (War Horse).

Iniziano dunque a scaldarsi i motori per l'evento cinematografico più importante del nostro territorio. Dopo un'ultima edizione non particolarmente brillante (nonostante la presenza di Birdman, poi vincitore agli Academy Awards come Miglior Film), incrociamo le dita affinché la squadra di Barbera riesca a radunare attorno al lido i migliori film possibili, senza ridursi a raccogliere semplicemente le briciole di Cannes o Toronto.

Intanto, tra gli ultimi Leoni d'oro alla carriera, possiamo ricordare Thelma Schoonmaker, Frederick Wiseman, William Friedkin, Francesco Rosi, Marco Bellocchio, John Woo, John Lasseter, Ermanno Olmi, Tim Burton, David Lynch, Hayao Miyazaki e Stefania Sandrelli.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box