Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 20 Gennaio 2015

Si svolgerà a Roma dal 28 al 30 Gennaio la rassegna "In girum imus nocte et consemumir igni - Della catastrofe e dei suoi superstiti", la quale proietterà diverse pellicole per celebrare i 25 anni del programma cult di Enrico Ghezzi, Fuori Orario

Enrico Ghezzi

In girum imus nocte et consumimur igni: Della catastrofe e dei suoi superstiti è la rassegna a ingresso gratuito presentata all’interno del circuito per il cinema di ricerca Nomadica, in collaborazione con Fuori orario cose (mai) viste e con la Cineteca Nazionale. La rassegna si svolgerà nell’arco di tre giorni, il 28, il 29 e il 30 Gennaio 2015 al Cinema Trevi (Cineteca Nazionale) di Roma.

Avvia la prova gratuita su MUBI

Della catastrofe e dei suoi superstiti è stata organizzata per celebrare i 25 anni di Fuori orario, il programma cult del mitico critico cinematografico Enrico Ghezzi in onda su Rai 3 nel pieno della notte, all’interno del quale i telespettatori insonni hanno modo di visionare pellicole inedite e rarissime, perle antichissime e autori sconosciuti e nascosti che vengono portati alla luce (della luna) dai pionieri di Fuori orario. Da Béla Tarr a Lav Diaz a Yuri Norstein, i film/documentari/cortometraggi sono introdotti dalla magnifica sigla che abbina L’atalante di Jean Vigo a Because the night di Patti Smith, accompagnando il tutto con l’imprescindibile commento, fuori sincrono, di Ghezzi.

Numerose le opere che verranno proiettate nel corso della speciale rassegna, e tutte praticamente sconosciute e davvero mai viste. Dunque, l'ennesima occasione per scoprire immagini inedite, evocazioni poco battute, ectoplasmi nascosti e disegni precedentemente sepolti nell'oblio. Essendo gratis, i cinefili della capitale non hanno praticamente scuse per non presenziare.

[Leggi anche: The Dark Side Of The Sun, il film che fa piangere Enrico Ghezzi]

Tra i titoli in programma, possiamo segnalare Ora del villaggio abbandonato di Michelangelo Buffa, il poema visivo Nine poems in Basilicata di John Giorno, Dedalo di Manfredo Manfredi, Lettere dal deserto (elogio della lentezza) di Michela Occhipinti, e tante altre cose ancora. Insomma, col massimo della fiducia in Ghezzi e soci, vi diamo appuntamento al Cinema Trevi, e che possiate tornare a casa con gli occhi più ricchi e illuminati di prima.
Qui il calendario completo: http://www.nomadica.eu/in-girum-imus-nocte/

Categorie generali: 

Facebook Comments Box