Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 27 Novembre 2014

Gli Independent Spirit Awards, ovvero gli Oscar del cinema indipendente americano, hanno annunciato le proprie candidature. In testa, lo scontro tra "Birdman" di Iñárritu e "Boyhood" di Linklater, oltre a "Selma", "Lo sciacallo" e "Whiplash"

Birdman

Annunciate le nominations agli Independent Spirit Awards, gli Oscar del cinema indipendente americano giunti quest'anno alla trentesima edizione. Ovviamente, indie per modo di dire, in quanto è ormai risaputo che molte piccole compagnie che si proclamano tali sono in verità delle estensioni delle solite rinomate major. Conosceremo i vincitori solamente durante la cerimonia prevista la notte del 21 Febbraio 2015, ma intanto i favoriti sono già in campo, a iniziare da Birdman di Iñárritu, che raccoglie ben 6 candidature, seguito dal Boyhood di Linklater e da Selma di Ava Duvernay con 5. Possono festeggiare anche Lo sciacallo – Nightcrawler di Dan Gilroy e Whiplash di Damien Chazelle, che concorrono entrambi per 4 statuette. 

La gara più interessante sarà proprio vedere chi la spunterà tra il virtuosismo metacinematografico ed esistenziale di Birdman e il racconto lungo una vita di Boyhood, sempre che la sorpresa Selma, sui diritti civili che hanno cambiato l'America, non prevalga inaspettatamente. E se Michael Keaton e Julianne Moore non dovrebbero avere rivali come Miglior Attore e Attrice, le lotte titaniche sono nelle categorie dei Non Protagonisti: Edward Norton e JK Simmons tra quelli maschili, Jessica Chastain e Patricia Arquette tra quelle femminili. 

[Leggi anche: Oscar Europei: Annunciate le nominations agli European Film Awards 2014]

In attesa dei vincitori, alcuni premi sono già comunque stati assegnati: Vizio di forma di P.T Anderson si guadagna il Miglior Cast, mentre Foxcatcher di Bennett Miller si prende un imprecisato premio speciale. Qui la lista completa delle candidature:

Miglior film
‘Birdman’
‘Boyhood’
‘Love is Strange’
‘Selma’
‘Whiplash’

Miglior Regista
Damien Chazelle, ‘Whiplash’
Ava DuVernay, ‘Selma’
Alejandro G. Iñárritu, ‘Birdman’
Richard Linklater, ‘Boyhood’
David Zellner, ‘Kumiko, The Treasure Hunter’

Miglior Sceneggiatura
Scott Alexander & Larry Karaszewski, ‘Big Eyes’
J.C. Chandor, ‘A Most Violent Year’
Dan Gilroy, ‘Nightcrawler’
Jim Jarmusch, ‘Only Lovers Left Alive’
Ira Sachs & Mauricio Zacharias, ‘Love Is Strange’

Miglior Opera Prima
‘A Girl Walks Home Alone at Night’
‘Dear White People’
‘Nightcrawler’
‘Obvious Child’
‘She’s Lost Control’

Miglior Sceneggiatore Esordiente
Desiree Akhavan, ‘Appropriate Behavior’
Sara Colangelo, ‘Little Accidents’
Justin Lader, ‘The One I Love’
Anja Marquardt, ‘She’s Lost Control’
Justin Simien, ‘Dear White People’

John Cassavetes Award (Miglior Film costato meno di $500,000)
‘Blue Ruin’
‘It Felt Like Love’
‘Land Ho!’
‘Man from Reno’
‘Test’

Miglior Attrice Protagonista
Marion Cotillard, ‘The Immigrant’
Rinko Kikuchi, ‘Kumiko, The Treasure Hunter’
Julianne Moore, ‘Still Alice’
Jenny Slate, ‘Obvious Child’
Tilda Swinton, ‘Only Lovers Left Alive’ Best Male Lead

Miglior Attore Protagonista
André Benjamin, ‘Jimi: All Is By My Side’
Jake Gyllenhaal, ‘Nightcrawler’
Michael Keaton, ‘Birdman’
John Lithgow, ‘Love Is Strange’
David Oyelowo, ‘Selma’

Miglior Attrice Non Protagonista
Patricia Arquette, ‘Boyhood’
Jessica Chastain, ‘A Most Violent Year’
Carmen Ejogo, ‘Selma’
Andrea Suarez Paz, ‘Stand Clear of the Closing Doors’
Emma Stone, ‘Birdman’

Miglior Attore Non Protagonista
Riz Ahmed, ‘Nightcrawler’
Ethan Hawke, ‘Boyhood’
Alfred Molina, ‘Love is Strange’
Edward Norton, ‘Birdman’
J.K. Simmons, ‘Whiplash’

Miglior Fotografia
Darius Khondji, ‘The Immigrant’
Emmanuel Lubezki, ‘Birdman’
Sean Porter ‘It Felt Like Love’
Lyle Vincent, ‘A Girl Walks Home Alone at Night’
Bradford Young, ‘Selma’

Miglior Montaggio
Sandra Adair, ‘Boyhood’
Tom Cross, ‘Whiplash’
John Gilroy, ‘Nightcrawler’
Ron Patane, ‘A Most Violent Year’
Adam Wingard, ‘The Guest’

Miglior Documentario
‘20,000 Days on Earth’
‘Citizenfour’
‘Stray Dog’
‘The Salt of the Earth’
‘Virunga’

Miglior Film Straniero
‘Force Majeure’ (Sweden)
‘Ida’ (Poland)
‘Leviathan’ (Russia)
‘Mommy’ (Canada)
‘Norte, the End of History’ (Philippines)
‘Under the Skin’ (United Kingdom)

Categorie generali: 

Facebook Comments Box