Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 15 Novembre 2014

I professionisti dell'audiovisivo si riuniranno sotto la sede della Regione Lazio per lamentare "la mancanza di comunicazioni riguardo la divulgazione dei profili stessi presso le scuole e università". La protesta è organiizzata da Ass. Generici

Futuro incerto per Cinecittà

L'Associazione Generici dello Spettacolo manifesterà sotto il palazzo della Regione Lazio per tutelare i diritti dei profili professioanli dell'audiovisivo lunedì 17 novembre dalle ore 9,00 alle ore 13,00 sotto la sede della Regione Lazio a Roma.

Questo il testo inviato dall'Agi Spettacolo, dove gli interessati lamentano "la mancanza di comunicazioni riguardo la divulgazione dei profili stessi presso le scuole e università, ricordando che per il nostro settore sono utili se non indispensabili i riconoscimenti Europei nel settore. A tutt’oggi non abbiamo avuto più risposta dell’ultimo incontro avuto tra le associazioni richiesto dal Dott. S. Segreto per le differenze scritte da altre regioni che hanno realizzato altri profili professionali nel campo cinematografico solo per usufruire del contributo Europeo, senza considerare, che Roma e il Lazio sono storicamente e culturalmente i fondatori del cinema italiano.

Con il nostro immenso stupore e dispiacere notiamo che due figure importanti della Regione Lazio e tutte e due romani - mi riferisco a lei, Ass.re M. Smeriglio, e al Presidente Nicola Zingaretti - non si sono mai imposti su le altre regioni, ricordando che Roma è da sempre il capofila in Italia della Cinematografia. A tutt’oggi, la Regione Lazio non è riuscita ha formare un tavolo tecnico in Film Commission, per risolvere i problemi burocratici logistici e territoriali che non incrementano la cinematografia italiana. A tutt’oggi, la Regione Lazio non si è mai interessata del futuro di Cinecittà, lo stabilimento più importante in Europa con sede a Roma (nel nostro territorio), ma nessuno ne parla".

[Leggi anche: Everyday Rebellion, il confuso documentario sulle rivoluzioni non-violente]

Alla luce di tutto ciò i manifestanti chiederanno un incontro con l'assessore di riferimento.

Per informazioni:

AGI SPETTACOLO - Ass. Generici dello Spettacolo
Tel. 333/1120465 **** email: agispettacolo@gmail.com; agispettacolo@pec.it **** web: www.agispettacolo.it

Categorie generali: 

Facebook Comments Box