Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 9 Novembre 2015

Dall'11 novembre quattro proiezioni seguite da incontri con gli autori, da "Non essere cattivo" di Claudio Caligari a "Per amor vostro" di Giuseppe Gaudino

Non essere cattivo

Gli ostacoli ci sono, i fondi per la cultura sono sempre quelli che finiscono per essere tagliati e spesso viene data visibilità sempre ai soliti vecchi nomi. Però non si dica più che il cinema italiano ha sempre qualcosa in meno rispetto a quello straniero; non si dica più che in Italia non ci sono attori o che i registi non sanno fare film drammatici.

Ovviamente si tratta di frasi fatte, ma se c'è qualcuno che vuole scoprire un cinema nazionale di altissima qualità la possibilità c'è, dall'11 novembre alla Casa del Cinema di Roma.

La dodicesima edizione di Percorsi di cinema - a cura dell'ANAC - si apre con Non essere cattivo, un film necessario e struggente, il testamento di Claudio Caligari regista scomparso molto amico di Valerio Mastandrea il quale è riuscito a far ultimare il progetto. Proprio negli stessi giorni in cui i protagonisti (gli intensi Alessandro Borghi e Luca Marinelli) sono in partenza per Los Angeles (il film è il candidato italiano agli Oscar 2016), nella sala capitolina dopo la proiezione è previsto l'incontro con gli sceneggiatori Francesca Serafini e Giordano Meacci.

Quattro mercoledì per riflettere sull'oggetto film guardandolo da tutte le angolazioni possibili, dall'idea alla distribuzione. Laura Bispuri, la regista che ha diretto con grazia Alba Rohrwacher in Vergine giurata sarà un'altra protagonista della rassegna sostenuta dal MIBACT.

Il genere documentario è rappresentato invece dal racconto di Piero Cannizzaro in Ossigeno, film che riflette sul potere salvifico dell'arte e della poesia.

[Leggi anche: Recensione di Non essere cattivo | L'addio di Claudio Caligari è un nuovo pugno in pancia]

A chiudere il ciclo di proiezioni sarà un altro titolo che quest'anno ha rappresentato il nostro paese alla Mostra del Cinema di Venezia ovvero Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino con Valeria Golino; l'incontro con l'autore e la sceneggiatrice Isabella Sandri sarà coordinato da Enrico Ghezzi.

Percorsi di cinema è un laboratorio creativo, un'educazione all'immagine che non deve mai darsi per scontata; peccato solo che l'orario risulti un po' scomodo a chi lavora (gli incontri cominciano alle 16:00 e sono a ingresso gratuito).

Categorie generali: 

Facebook Comments Box