Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 16 Gennaio 2016

"Cinquanta sfumature di grigio" è tra i titoli ad avere più candidature, in buona posizione anche "Jupiter Ascending" e "Il superpoliziotto del supermercato 2"

50 sfumature di grigio

Si avvicina febbraio e come sempre oltre alla cerimonia degli Oscar, la sera prima però, c’è un appuntamento che gli appassionati di cinema aspettano con ansia. Parliamo dei Razzies, i premi riservati ai peggiori film e attori dell’anno appena trascorso.

Li si attende con una specie di divertito spirito di rivalsa, perché spesso i titoli che vengono premiati sono anche quelli di cui si è sentito parlare – a volte anche involontariamente -  di più nei mesi precedenti.

Quest’anno il monopolio è detenuto da uno dei casi cinematografici del 2015, Cinquanta sfumature di grigio con le sue sei nomination tra cui peggior film, peggior attore (Jamie Dornan) e peggior attrice (Dakota Johnson).

Ad avere lo stesso inglorioso numero di nomination oltre al film tratto dal best seller di  E. L. James ci sono anche Jupiter Ascending e Il superpoliziotto del supermercato 2. Adam Sandler è invece riuscito ad ottenere due segnalazioni per i suoi ruoli in The Cobbler e Pixels.

Un altro titolo stroncato in modo quasi unanime dalla critica e dal pubblico quest’anno è stato il remake de I fantastici 4 ed è una vera e propria anomalia visto il successo che solitamente riscuotono i film con i personaggi della Marvel.

[Leggi anche: Perché "Cinquanta sfumature di grigio" piace alle donne?]

I Razzies sono votati da ben novecento giornalisti, la maggior parte sono americani, ma un terzo di questi provengono da altri paesi.

Fa sorridere la categoria Razzies Redeemer Award riservata a tutti coloro che sono migliorati rispetto agli anni precedenti. Quest’anno in lista per la redenzione M. Night Shyamalan per il suo lavoro in The Visit o Will Smith per aver rimediato a After Earth con Zona d’ombra. 

Tra le peggiori attrici non protagoniste purtroppo tocca accettare la presenza di Rooney Mara e Julianne Moore votate per i loro ruoli in Pan e Il settimo figlio.

C’è da sperare che questi Razzies siano un monito per tutti coloro che stanno lavorando a Cinquanta sfumature di nero del quale è in corso la pre-produzione.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box