Ritratto di Alessandro Guatti
Autore Alessandro Guatti :: 7 Ottobre 2014

Stasera all’Anteo Spazio Cinema la prima milanese del nuovo documentario di Silvio Soldini e Giorgio Garini alla presenza degli autori e dei protagonisti. Il film resterà in programmazione a Milano fino al 17 ottobre presso lo Spazio Oberdan

Un albero indiano

Ricordate Felice Tagliaferri, lo scultore non vedente protagonista di Per altri occhi? Felice, ormai conosciuto a livello internazionale, quest’anno ha tenuto un corso per bambini sulla lavorazione della creta presso la Bethany School di Shillong, in India. Silvio Soldini e Giorgio Garini lo hanno seguìto e da questo viaggio è nato Un albero indiano, documentario spin-off della precedente opera firmata dalla coppia di registi.

Se Per altri occhi ha insegnato che il concetto di disabilità è relativo, aprendoci veramente gli occhi su un universo (quello dei non-vedenti) che per molti spettatori era oscuro, questo film va ancora più in profondità, allontanandoci ulteriormente dai cliché che nella società spesso condizionano il nostro rapporto con gli altri, in particolar modo i disabili, e raccontando un miracolo di comunicazione: Felice, pur non conoscendo la lingua locale, riesce a comunicare con i bambini ciechi, sordi e sordo-ciechi che frequentano il laboratorio. Il linguaggio dell'Arte si dimostra ancora una volta universale.

Alla proiezione inaugurale di stasera (Anteo Spazio Cinema) e a quella di giovedì 9 ottobre (Spazio Oberdan) saranno presenti in sala i due autori Silvio Soldini e Giorgio Garini, il protagonista Felice Tagliaferri e Rosa Wahlang, Direttrice della Bethany School.

Dato che il film è stato prodotto da CBM Italia Onlus, una ONG internazionale impegnata nella lotta alle forme evitabili di cecità e di disabilità nel sud del mondo senza distinzione di razza, sesso e religione, ad entrambe le serate presenzierà anche Massimo Maggio, Direttore di CBM Italia Onlus.

Il documentario rimarrà in cartellone allo Spazio Oberdan fino al 17 ottobre per poi spostarsi a Gorgonzola, a Bologna e in altre città italiane. Ricordiamo che il 10 ottobre alle ore ore 14.30, ancora a Milano presso la casa di CBM Italia, si terrà, in concomitanza con la proiezione del documentario, un incontro con Rosa Wahlang, direttrice della Bethany School, mentre il 12 ottobre alle 15,30, in occasione della proiezione presso la Fondazione Golinelli di Bologna, Felice Tagliaferri condurrà un interessante “laboratorio di arte”.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box