Ritratto di Simone Malacarne
Autore Simone Malacarne :: 16 Gennaio 2016

Per quanto possiamo pensare che certi attori siano delle divinità, alla fine rimangono dei semplici esseri umani non esenti da errori. E talvolta, questi sbagli si traducono nei film che scelgono d'interpretare, pentendosene poi tempo dopo

George Clooney

Per quanto possiamo pensare che certi attori hollywoodiani siano delle divinità, alla fine della fiera rimangono dei semplicissimi esseri umani non esenti da errori. E talvolta, questi sbagli si traducono nei film che scelgono d'interpretare, pentendosene poi tempo dopo. 

Pensiamo ad esempio al mitico Sylvester Stallone, che proprio non riesce a digerire di aver recitato in Fermati, o mamma spara! di Roger Spottiswoode, pellicola che fra l'altro oggi molti considerano un piccolo cult. Diceva Sly in una vecchia intervista: “Ho fatto dei film veramente terribili. Il peggiore era Fermati, o mamma spara! Se volete far confessare un omicidio a qualcuno, mettetelo davanti a quel film. Confesseranno qualsiasi cosa nel giro di 15 minuti”.

E come potete facilmente immaginare, George Clooney non è proprio soddisfattissimo di aver vestito i panni dell'Uomo Pipistrello in Batman & Robin di Joel Schumacher. D'accordo, il film ha guadagnato anche abbastanza decentemente, ma non conosciamo una singola persona che sia rimasta soddisfatta dalla visione, sia per quanto riguarda i critici (su Metacritic l'opera ha una media di 28 su 100) che i normali spettatori (su imdB, la media è attualmente di 3,7). “Penso che potremmo aver ucciso il franchise”, dichiarò poi Clooney.

Rancore anche per Mark Wahlberg, pentitissimo di aver girato E venne il giorno di M. Night Shyamalan. Un vero peccato, dato che alla nostra redazione la pellicola piace e anche molto, e sentirne parlar male proprio dal suo protagonista è una cosa che spezza un po' il cuore. Ha raccontato schifato l'attore durante una conferenza stampa: “Fanculo. E venne il giorno. È quel che è. Fottuti alberi, amico. Le piante. Fanculo. Ma non potete incolparmi per aver voluto interpretare un professore di scienze. Almeno non era un poliziotto o un truffatore”.

[Leggi anche: Mark Wahlberg chiede scusa a Papa Francesco per "Ted"]

Infine, con dispiacere dei fan, sappiate che il compianto Bob Hoskins considerava Super Mario Bros. l'errore più grave della sua vita. Ecco cosa aveva rivelato in un'intervista al The Guardian:

Qual è stato il peggior lavoro che tu abbia mai fatto?
Super Mario Bros.

Qual è stata la tua più grande delusione?
Super Mario Bros.

Se potessi cambiare il passato, che cosa modificheresti?
Non farei Super Mario Bros.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box