Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 1 Aprile 2015

Dalla trilogia del dollaro di Sergio Leone a "Django" di Sergio Corbucci, passando per i film di Duccio Tessari e Giulio Petroni: ecco i 20 spaghetti western preferiti di Quentin Tarantino

Quentin Tarantino

Se pensiamo ai grandi registi internazionali rimasti folgorati dal nostro cinema bis (quello che persino i critici italiani spesso ignorano), il primo nome che viene in mente è sicuramente Quentin Tarantino. Nel corso della sua carriera, infatti, il cineasta statunitense, da sempre grande divoratore di b-movies provenienti da tutto il mondo, ha più volte omaggiato i nostri autori cult, e basti anche solo citare l'ultimo Django Unchained, il cui nome richiama direttamente un'opera firmata da Sergio Corbucci nel 1966. Insomma, Tarantino è decisamente un conoscitore esperto del genere, tanto da aver elencato, qualche annetto fa, i suoi 20 spaghetti western preferiti: vediamoli in dettaglio.

A giocarsi le prime posizioni sono ovviamente i due grandi Sergi del nostro cinema: Leone e Corbucci. In prima posizione, uno dei massimi capolavori della settima arte, Il buono, il brutto, il cattivo, con un'impareggiabile trio composto da Clint Eastwood, Eli Wallach e Lee Van Cleef, seguito da Per qualche dollaro in più, pellicola che vanta, tra l'altro, anche uno scatenatissimo Gian Maria Volonté nel ruolo dell'indiano. Il già citato Django è invece al numero tre, mentre a seguire è un altro dei più celebri film di Corbucci, Il mercenario, che vedeva l'immenso Franco Nero affiancare Jack Palance.

Si torna poi a Leone con l'epopea di C'era una volta il west, mentre immancabile è anche la presenza di Per un pugno di dollari. “Per me, Per un pugno da dollari non rappresenta solamente la nascita dello spaghetti western – spiegava Tarantino durante il Festival di Cannes 2014 – ma anche la nascita di un nuovo genere action influenzato da questa pellicola”. 

[Leggi anche: 10 curiosità a proposito di Quentin Tarantino]

Ovviamente, una top 20 non può comporsi solamente di due autori, ed ecco allora l'arrivo in classifica di cineasti come Paolo Bianchini, Ferdinando Baldi, Giulio Petroni, Duccio Tessari e diversi altri: una squadra, questa, che farebbe sbavare tutti i fan del genere. Insomma, segnatevi i titoli che non avete visto e recuperateli alla velocità della luce:

1) Il buono, il brutto, il cattivo – Sergio Leone
2) Per qualche dollaro in più – Sergio Leone
3) Django – Sergio Corbucci
4) Il mercenario – Sergio Corbucci
5) C'era una volta nel West – Sergio Leone
6) Per un pugno di dollari – Sergio Leone
7) I giorni dell'ira – Tonino Valerii
8) Da uomo a uomo – Giulio Petroni
9) Navajo Joe – Sergio Corbucci
10) Il ritorno di Ringo – Duccio Tessari
11) La resa dei conti – Sergio Sollima
12) Una pistola per Ringo – Duccio Tessari
13) El Desperado – Franco Rossetti
14) Il grande silenzio – Sergio Corbucci
15) Il grande duello – Giancarlo Santi
16) Prega il morto e ammazza il vivo – Giuseppe Vari
17) Tepepa – Giulio Petroni
18) La morte ti segue... ma non ha fretta – Eugenio Martin
19) Preparati la bara! - Ferdinando Baldi
20) Quel caldo maledetto giorno di fuoco – Paolo Bianchini

Categorie generali: 

Facebook Comments Box