Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 28 Maggio 2014

Un titolo 'alla moda' per il vincitore della Palma d'Oro del 2012 con Amour. Michael Haneke ha intenzione - con Flashmob - di esplorare il delicato confine che c'è tra media e realtà e chiudere con un flashmob dei protagonisti

Michael Haneke gira Flashmob

Quest'anno il Festival di Cannes non ha avuto l'onore di ospitare il regista austriaco Michael Haneke, che nel 2012 conquistò la Palma d'Oro con Amour. La possibilità che Haneke si presenti nel 2015 con il suo nuovo lavoro non è da escludere, visto che quest'estate inizierà a girare Flashmob. Il progetto pare risalire addirittura al 2010, quando il regista disse che avrebbe accantonato quello che poi sarebbe diventato Amour in favore di un film su Internet, ambientato in varie zone del mondo.

Non che sia confermato da Haneke, ma pare proprio che quel progetto sia ora in carreggiata e quello che si sa, pre ora, è che si tratta di un'idea per analizzare il delicato rapporto tra media e realtà. Il titolo fa riferimento al fatto che, alla fine del film, i personaggi coinvolti si ritroveranno per un flashmob finale. Trattandosi di un raffinato autore, si suppone che non si tratterà di un banale ritrovo coreografato su una base di musica house, ma di qualcosa di più profondo e introspettivo.

Flashmob sarà prevalentemente ambientato negli Stati Uniti e si baserà sull'incontro di una serie di personaggi via Internet. Al momento non esistono news su cast e location precise, ma il progetto incombe e a breve ci saranno aggiornamenti su quello che potrebbe essere un esperimento antropologico della società contemporanea.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box