Ritratto di Simone Malacarne
Autore Simone Malacarne :: 20 Dicembre 2015

Cose mistiche da TripAdvisor, il celebre sito dedicato alle recensioni e i commenti sugli alberghi di tutto il mondo. Pensate un po', ad esser stato inserito in lista è niente di meno che il Grand Budapest Hotel di Wes Anderson!

Grand Budapest Hotel

Cose mistiche da TripAdvisor, il celebre sito dedicato alle recensioni e i commenti sugli alberghi di tutto il mondo. Pensate un po', ad esser stato inserito in lista è niente di meno che il Grand Budapest Hotel, la mitica (e fittizia) location usata da Wes Anderson per il suo ultimo film. E chiaramente, i giudizi sono più che positivi: attualmente, l'albergo vanta oltre 185 feedback, con una media di 4 stelline e mezzo su 5. 

I commenti s'incentrano spesso sull'ottima vista panoramica che offre il posto (e potete forse non concordare?), così come sul concierge M. Gustave, che nella pellicola aveva il volto rubacuori di Ralph Fiennes. Scrive ad esempio l'utente MaureenD86 da Watford: “Sono una donna sugli 80 anni e ho avuto il piacere di stare in questo Hotel. Affascinante, lussuoso, rilassante e da mozzare il fiato... queste sono solo alcune delle parole che userei per descrivere il concierge. Per dirla in maniera semplice, M. Gustave mi ha conquistata”. 

Purtroppo per lo staff, non sono mancate nemmeno alcune critiche negative, come quelle di Dmitri D: “Niente di speciale. I bagni sono troppo indulgenti per i miei gusti, e l'hotel sembrava una torta antiquata. L'aspetto delle camere era viscoso. Il concierge era rude e puzzava di profumo scadente, mi ha fatto venire il mal di testa. Il Lobby Boy faceva fatica a farsi capire. L'unica cosa positiva è che c'era questa ragazza panettiere che era una vera delizia”. Chi ha visto il film, però, saprà benissimo che il Dmitri in questione era niente di meno che il villain interpretato da Adrien Brody!

[Leggi anche: Le opere di Wes Anderson e Kubrick si fondono nel magico video "The Grand Overlook Hotel"]

Insomma, che possano essere commenti seri, o si tratta semplicemente di una simpatica trovata pubblicitaria per amplificare ulteriormente lo status di culto del film? Presentato al Festival di Berlino 2014, ricordiamo che The Grand Budapest Hotel fu un autentico successo per Wes Anderson e soci: oltre a delle recensioni entusiastiche, infatti, la pellicola si portò a casa anche 4 Oscar, oltre al Golden Globe come Miglior Commedia dell'Anno. 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box