Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 20 Novembre 2014

Vino rosso, pastiglie e sperma tra le gambe al risveglio: questi alcuni particolari del racconto dell'ex supermodella, che ha accusato Bill Cosby di stupro in una notte dell'82. L'attore aveva promesso alla Dickinson di aiutarla con la carriera

Bill Cosby

Janice Dickinson, ex supermodella, ha appena accusato Bill Cosby di averla stuprata nel lontano 1982. Non è la prima volta che il sesso mette nei guai l'attore noto al mondo per il ruolo del bravo papà nella serie tv I Robinson, che, a sentire le voci su di lui, ha sempre cercato di circuire le ragazze con promesse di aiuto nella carriera per poi tentare di abusarne con una certa puntualità.

Ora la Dickinson ha 59 anni e la sua dichiarazione è arrivata nella trasmissione Entertainment Tonight condotta da Kevin Frazier, dove la bella donna ha ricordato come nel 1982 lei avesse bisogno di lavorare e di come Cosby si fosse offerto di aiutarla, procurandole una piccola parte e promettendole raccomandazioni per le sue ambizioni da cantante.

Dopo averla invitata a Lake Tahoe, il signor Robinson le offrì vino rosso e una pastiglia che lei aveva chiesto contro il dolore da mestruazioni. Secondo la Dickinson, lei in seguito perse conoscenza: "La mattina seguente mi sono alzata e non indossavo il mio pigiama, e ricordo che, prima di perdere i sensi, quell'uomo mi aveva aggredito sessualmente. L'ultima cosa che ricordo era Bill Cosby che si levava la sua vestaglia patchwork e mi saliva sopra". La modella aggiunge che al risveglio sentiva un grande dolore e tra le sue gambe c'era evidentemente dello sperma.

[Leggi anche: Hollywood sex tape: i più famosi video porno delle star]

La storia doveva essere inclusa nella biografia del 2002 della Dickinson No Lifeguard on Duty: The Accidental Life of the World's First Supermodel, ma Cosby e i suoi legali intimarono alla casa editrice HarperCollins di rimuovere quel passaggio. L'ex giudice di America's Next Top Model dice di non aver diffuso la cosa ai tempi per non sembrare la ragazzina che va a letto con un uomo di successo per fare carriera, ma ora è arrivato il momento di regolare i conti.

"Quello che direi a lui oggi è 'Fottiti. Come osi approfittarti di me. Ti auguro di marcire'". Parole pesanti per Cosby, che ha la fila sotto casa di starlette che ricordano di essere state stuprate o molestate da lui: Joan Tarshis nel 1969, Barbara Bowman negli anni Ottanta e Andrea Constand nel 2006.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box