Ritratto di Marco Rovaris
Autore Marco Rovaris :: 30 Luglio 2014

Il regista di origini polacche e la bellissima compagna saranno ospiti al Locarno FilmFest dove il primo terrà anche una lezione agli studenti della Locarno Summer Academy. Polanski e la Seigner presenteranno giovedì 14 il loro "Venere in pelliccia"

Seigner e Polanski

Roman Polanski e la compagna Emmanuelle Seigner saranno ospiti al Festival del cinema di Locarno, dove il regista di origini polacche riceverà un premio speciale e curerà addirittura una lezione rivolta ai giovani cineasti della Locarno Summer Academy e al pubblico interessato. La coppia d’oro del cinema transalpino introdurrà anche l’ultimo film che li vede insieme, Venere in pelliccia, uscito mesi fa nelle sale italiane riscuotendo l’apprezzamento della critica nonostante una distribuzione a dir poco misera sull’intero territorio nazionale.

Il regista è una presenza significativa al festival e, soprattutto, per il programma di formazione: chissà se Polanski riuscirà, nel breve tempo a disposizione, a trasmettere un poco del suo genio e del suo macabro humour, caratteristiche che hanno contraddistinto il suo lavoro sin dalla prima pellicola. Il regista ha diretto i più grandi attori in film indimenticabili: Catherine Deneuve in Repulsion (1965), Mia Farrow in Rosemary’s Baby (1968), Jack Nicholson in Chinatown (1974) e Adrian Brody in Il pianista (2002), solo per fare degli esempi. Il maestro della suspense ha fatto tremare il mondo con la sua celebre “trilogia dell’appartamento”, specchio dell’inquietudine interiore riflessa nell’ambiente equivoco della propria abitazione, scrivendo nuovi dettami del thriller psicologico grazie all’uso strabiliante dei set d’interni.

Emmanuelle Seigner, attrice apprezzata anche in America, ha recitato in film come Frantic, Luna di fiele ed Essential Killing, tra i preferiti del direttore artistico Carlo Chatrian, entusiasta della presenza dei due artisti, considerati alla stregua di idoli personali: “I film di Polanski mi hanno fatto emozionare, sorridere, rabbrividire. Sono davvero contento che possa essere qui con la compagna e che abbia deciso di prendere parte attiva nel percorso di formazione sul quale abbiamo deciso di investire. Il suo ruolo non sarà quello del professore, ma di un esempio per tutti in grado di portare la propria esperienza in un clima di condivisione avverso a ogni dogmatismo, proprio come era lui”. La sessantasettesima edizione del Locarno Film Festival si terrà dal 6 al 16 agosto 2014.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box