Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 26 Gennaio 2016

Sono diversi gli attori che denunciano la mancanza di afroamericani tra i nominati agli Oscar. Tra i grandi esclusi Idris Elba e Samuel L. Jackson

 Jada Pinkett Smith e Will Simth

Al toto-Oscar per Leonardo Di Caprio in queste ultime ore si è aggiunto un altro tema legato alla cerimonia più famosa del mondo del cinema. La questione è meno scherzosa e lo sanno soprattutto gli americani, popolo da sempre attento alle dinamiche tra i generi e alle culture ad essi legati.

La questione è semplice: tra i nominati per gli Oscar 2016 ci sono solo attori e professionisti bianchi. Una delle prime star a sottolinearlo è stata Jada Pinkett Smith, moglie di Will Smith con cui ha deciso di boicottare la serata. Insieme a loro ci sono diversi esponenti del mondo dello spettacolo che hanno deciso di protestare contro quella che per loro è una presa di posizione silenziosa ma discriminatoria e razzista. Spike Lee è in prima linea e non ci stupisce visto l’impegno con cui il regista di Fa’ la cosa giusta si è sempre battuto per abbattere le disuguaglianze che colpiscono gli afroamericani.

Will Smith, il quale aveva vinto come Miglior Attore Protagonista per il suo ruolo in Ali (2001), ha spiegato a Good Morning America le ragioni che l’hanno spinto a non partecipare alla premiazione di quest’anno affermando  “[lui e sua moglie] siamo parte  di questa comunità, ma al momento non ci sentiamo a nostro agio a stare qui e dire che tutto questo va bene”.

Come lui ci sono altri attori  di colore che non hanno ricevuto nomination, ma non tutti hanno scelto di protestare, non si sa se per modestia o per ragioni politiche. Ad esempio Idris Elba, uno degli elementi più convincenti di Beasts of No Nation, film sui bambini soldato di Fukunaga, in passato non si è tenuto fuori dalla discussione riguardo la discriminazione razziale nel mondo del cinema.
Samuel L. Jackson potrebbe boicottare la cerimonia perché in disaccordo con l’Academy? Se fosse particolarmente attaccato alle onorificenze sì, visto che per ora non ha mai ricevuto un Oscar nonostante le sue numerose nomination tra cui tutti ricordano quella per Pulp Fiction.

[Leggi anche: Oscar 2016: ecco le più sorprendenti esclusioni dalle nomination]

Un film che potrebbe portare un gran numero di individui dalla parte di chi ha deciso di boicottare Hollywood quest’anno è senza dubbio Straight Outta Compton, il cui cast è stato escluso dalla competizione. Il film sul gruppo hip hop però si potrebbe consolare con un Oscar per la Miglior Sceneggiatura non originale; per scoprirlo non rimane che aspettare il 28 febbraio.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box