Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 19 Gennaio 2016

Oscar 2016: Dal Johnny Depp di "Black Mass" alla Kristen Stewart di "Sils Maria", ecco le più sorprendenti esclusioni dalle nomination di quest'anno

Kristen Stewart

E mentre i nominati agli Oscar 2016 continuano a festeggiare tra cene di gala e divertimento non-stop, alcuni invece avranno probabilmente passato questi ultimi giorni a piangersi addosso, sentendosi derubati della candidatura. 

Tra questi, i primi in lista sono alcuni dei cineasti più amati e celebrati del panorama: Steven Spielberg (Il ponte delle spie), Ridley Scott (Sopravvissuto – The Martian) e Quentin Tarantino (The Hateful Eight). Le loro rispettive pellicole hanno ottenuto svariate citazioni, ma stranamente, tutti e tre sono stati esclusi dalla cinquina come miglior regista. Che l'Academy intenda dare il benvenuto a del sangue un po' più fresco? Di certo non l'ha presa bene Simon Kinberg, produttore di The Martian: “Siamo rimasti tutti shockati. Sopravvissuto è straodinariamente diretto, anzi, per me è il film meglio diretto dell'anno”.

Fra gli attori, invece, con tutta probabilità il Johnny Depp di Black Mass dava già per scontato la propria nomina (dopo aver ricevuto quella ai SAG e ai Critic's Choice), così come il Will Smith di Concussion, che eppure ai Golden Globe ci era arrivato. Come Non Protagonisti, esclusi anche il Paul Dano di Love & Mercy, l'Idris Elba di Beasts of No Nation e il Michael Shannon di 99 homes, tutti molto gettonati durante la vigilia.

Andando in campo femminile, non sappiamo se la Charlize Theron di Mad Max: Fury Road abbia mai effettivamente avuto speranze, ma di certo le aveva la Maggie Smith di The Lady in the Van, già candidata ai Globes. Forse bramava la nomination persino Kristen Stewart, che con Sils Maria di Olivier Assayas era riuscita a portarsi a casa svariati trofei come Miglior Attrice Non Protagonista. 

[Leggi anche: La pirateria colpisce ancora: i film più gettonati agli Oscar 2016 sono già online]

Infine, tra i candidati come Miglior Film, da segnalare è l'assenza non solo di di Star Wars: Il risveglio della forza di J.J. Abrams (che si appresta a diventare il maggior successo di sempre nei botteghini mondiali), ma anche degli acclamati Steve Jobs di Danny Boyle, Carol di Todd Haynes e Straight Outta Compton di F. Gary Gray. 

Tag: 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box