Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 30 Maggio 2015

Tom Cruise criminale ingaggiato dalla CIA per una maxi operazione. Succederà in "Mena", le cui riprese si stanno attualmente svolgendo in Georgia. A dirigere, Doug Liman, che con il divo aveva già lavorato in "Edge of Tomorrow - Senza domani"

Tom Cruise

Più invecchia, e più Tom Cruise sembrerebbe allontanarsi dal dramma per tuffarsi in puro territorio dell'action adrenalinico, spesso in semplici variazioni del suo Ethan Hunt di Mission: Impossible; altri, verso la fantascienza più avventurosa (e si vedano i chiari esempi di Edge of Tomorrow – Senza domani e Oblivion). Così, terminate le riprese di Mission (il cui nuovo capitolo, Rogue Nation, arriverà nelle nostre sale in agosto), il divo è già sul set di una nuova pellicola che ancora una volta promette botte e tensione: Mena, dove interpreta il ruolo di Barry Seal, criminale reclutato dalla CIA per una maxi operazione. 

Dirige il Doug Liman di Edge of Tomorrow, che per l'occasione ha radunato un cast composto, tra gli altri, da Domhnall Gleeson, Sarah Wright, Jesse Plemons, Caleb Landry Jones, Jayma Mays, Benito Martinez, E Roger Mitchell, Lola Kirke e Alejandro Edda. Le riprese si stanno attualmente svolgendo in Georgia, con un'uscta nelle sale internazionali pianificata per il 6 gennaio del 2017. La sceneggiatura porta invece la firma di Gary Spinelli, qui al suo secondo lavoro dopo il semi-sconosciuto Stash House, b-movie d'azione diretto da Eduardo Rodriguez con Dolph Lundgren protagonista. 

La curiosità nel vedere la pellicola è ovviamente presente, dato che con Edge of Tomorrow la coppia Cruise / Liman ha dimostrato di avere l'alchimia per creare un'opera che respiri freschezza e suggestione, senza ovviamente contare la gioia nel vedere delle scene pirotecniche ottimamente coreografate. Ricordiamo che oltre alla sua carriera come regista, Liman è in verità anche un attivissimo produttore: tra le sue recenti creazioni, la nuova stagione di Suits, legal drama di USA Network, e il documentario Left on Purpose di Justin Schein e David Mehlman, che racconta di un pacifista che ha deciso di togliersi la vita come ultimo atto politico.

[Leggi anche: Tom Cruise verso i 150 kg per interpretare il narcotrafficante Barry Seal]

Dal canto suo, Cruise ha già invece in tasca dei sequel che potrebbero presto entrare ufficialmente in pre-produzione: oltre a Top Gun 2 (ancora senza regista), anche un nuovo capitolo di Jack Reacher, il quale sarà curato da Edward Zwick, che con l'attore aveva già collaborato nel 2003, anno di L'ultimo samurai

Categorie generali: 

Facebook Comments Box