Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 31 Maggio 2015

Dopo il successo di "Welcome" e "Tutti i nostri desideri", il regista francese Philippe Lioret è finalmente al lavoro sul suo nuovo film, "Les yeux au ciel", che avrà per protagonista il Pierre Deladonchamps di "Lo sconosciuto del lago"

Philippe Lioret

Ecco finalmente il ritorno di Philippe Lioret, autore, fra gli altri, dell'acclamato Welcome, che nel 2009 vinse due premi speciali al Festival di Berlino, oltre a guadagnarsi ben 10 candidature ai César. Come ci riporta Cineuropa, il nuovo progetto si chiama Les yeux au ciel, che ha appena terminato le riprese in quel di Parigi, prima di una trasferta che lo porterà invece fra le lande canadesi. Adattato dal romanzo Si ce livre pouvait me rapprocher de toi di Jean-Paul Dubois, al centro della narrazione è un francese divorziato la cui vita viene scossa dalla morte di un padre che non ha mai conosciuto. Turbato, decide però di partire verso il Québec per esplorare le proprie origini e incontrare quei parenti che nulla sanno della sua esistenza. 

Protagonista di questa storia intima alla scoperta di se stessi è Pierre Deladonchamps, attualmente uno dei volti più lanciati del cinema francese grazie al successo di critica di Lo sconosciuto del lago, per il quale vinse uno speciale César come Attore Più Promettente. Con lui, Gabriel Arcand, già visto, tra gli altri, in Il declino dell'impero americano di suo fratello Denys Arcand.

Dopo la presentazione al mercato dello scorso Festival di Cannes, la distribuzione francese e le vendite internazionali di Les yeux au ciel sono state affidate a Le Pacte, compagnia già curatrice di pellicole come Wrong Cops di Quentin Dupieux, L'arbitro di Paolo Zucca, Il sale della terra di Wim Wenders, Timbuktu di Abderrahmane Sissako e La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo. Insomma, sembrerebbe proprio che il film sia in ottime mani, pronto a invadere i prossimi festival autunnali, sempre che faccia in tempo a finire di essere montato, dato che l'ultimo ciak non è previsto prima della metà di luglio. 

[Leggi anche: Paul Verhoeven sul set a Parigi per "Elle", suo primo film in lingua francese]

Ricordiamo che dopo Welcome, Lioret ha poi girato Tutti i nostri desideri, distribuito nelle sale italiane da Parthénos ormai tre anni fa. Il dramma fu accolto positivamente dalla critica, complice non solo la solita bravura di Vincent Lindon, ma anche e soprattutto l'intensità dell'attrice belga Marie Gillain, guardacaso poi nominata a tutti i possibili premi francofoni, dal Globes de Cristal (Francia) ai Magritte (Belgio). 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box