Ritratto di Pierre Hombrebueno
Autore Pierre Hombrebueno :: 9 Aprile 2015

Cattleya e Atlantique Productions uniscono le forze per portare sul piccolo schermo due adattamenti seriali di autentici cult del cinema italiano: "Django" di Sergio Corbucci e "Suspiria" di Dario Argento

Django Unchained di Quentin Tarantino

Complice il successo mondiale di Gomorra, per le produzioni italiane di serie tv si apre inesorabilmente la finestra del panorama internazionale. Ora, l'ultima notizia è che Cattleya, in collaborazione con il francese Atlantique Productions, porterà sui piccoli schermi casalinghi due trasposizioni seriali di notissime pellicole italiane: da una parte, Django, cult dello spaghetti western firmato da Sergio Corbucci nel 1966 (la cui eredità comprende il Django Unchained di Quentin Tarantino); dall'altra, Suspiria, uno dei capolavori più celebri di Dario Argento, nato come adattamento del romanzo Suspiria de Profundis scritto da Thomas De Quincey. 

Entrambe le serie avranno 12 episodi da 50 minuti ciascuno, e saranno girate in lingua inglese. Soddisfattissima la Atlantique, che con questa collaborazione intende continuare la sua conquista del mercato attraverso strategici partenariati. Intenzione della casa è quella di riproporre le due opere dandole una chiave moderna per adattarsi a gusti ed esigenze di una nuova generazione di telespettatori cresciuti davanti alla televisione e ad offerte seriali sempre più sofisticate. Tra le opere precedentemente curate dalla major francese, possiamo ricordare Transporter: The Series, I Borgia e Delitti in paradiso

Entusiasta anche Cattleya, che spiega l'importanza dei due progetti e di un alleato internazionale come la Atlantique, da sempre orientata verso il mercato estero. Che Django e Suspiria possano essere solo i primi passi per ulteriori serie in lingua inglese da parte della compagnia guidata da Riccardo Tozzi?

Di certo, il momento è decisamente quello giusto, in quanto l'audience sembrerebbe proprio in perenne ricerca di nuovi stimoli televisivi, meglio ancora se tratti da opere già famose di loro, come in questo caso.

[Leggi anche: Argento e Iggy Pop calano la carta crowdfunding per "The Sandman"]

Ciliegina sulla torta: sarà proprio Dario Argento a supervisionare il nuovo adattamento di Suspiria. Dopo aver deluso gran parte dei fan con le sue ultime pellicole, che questo salto nella serialità televisiva possa rappresentare una rinascita per il maestro dell'horror italiano? Noi incrociamo le dita e attendiamo con impazienza. 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box