Ritratto di Andrea Chimento
Autore Andrea Chimento :: 23 Giugno 2014

Big Eyes, nuovo film di Tim Burton, racconta il tormentato rapporto tra Walter Keane, pittore diventato una celebrità negli anni '50 per i suoi suggestivi ritratti, e la moglie Margaret.

Big Eyes di Tim Burton

Tim Burton abbandona il fantasy per darsi alla pittura: il nuovo lungometraggio del regista di Burbank, Big Eyes, racconta il tormentato rapporto tra Walter Keane, pittore diventato una celebrità negli anni '50 e ‘60 per i suoi suggestivi ritratti, e la moglie Margaret.
Lo stile di Keane era quello di dipingere bambini con occhi particolarmente grandi: le sue tele diventarono un vero e proprio fenomeno culturale negli Stati Uniti del periodo.
Anni dopo, in seguito al divorzio, la moglie Margaret lo trascinò in una disputa, sostenendo di essere stata lei a inventare quel segno distintivo. Quando i due si divisero, seguì una dura battaglia legale che culminò in maniera curiosa e inattesa: il giudice chiese loro di dipingere, entrambi, davanti ai suoi occhi all’interno del palazzo di giustizia. Walter si rifiutò, spiegando che aveva un forte dolore al braccio, Margaret realizzò invece, in breve tempo, una di quelle opere dai tratti distintivi che tanto avevano avuto successo in passato.
Indubbiamente, un’ambiziosa sfida per Burton che dovrà così reinventarsi, cimentandosi su un terreno non troppo consono al suo stile recente.
Per vincere la scommessa, si è affidato ancora alla direzione della fotografia di Bruno Delbonnel, suo collaboratore in Dark Shadows, e alla partitura musicale del fidato Danny Elfman.
I due protagonisti verranno interpretati da una coppia di attori di grande talento: Amy Adams e Christoph Waltz. Nel cast ci saranno anche altri volti noti come Danny Huston, Terence Stamp e Jason Schwartzman.
Il film, scritto da Scott Alexander e Larry Karaszewski, arriverà nelle sale americane il prossimo 25 dicembre con la speranza di trionfare al box office natalizio.

 

Categorie generali: 

Facebook Comments Box